Se vuoi sopravvivere alla tristezza autunnale, imita gli svedesi

stanchezza

In inglese la si chiama poeticamente autumn blues. È la sensazione di malumore e stanchezza che si fa sentire fin dagli inizi del mese di ottobre. Se anche tu ne soffri, sappi che esistono degli accorgimenti per ritrovare il sorriso e l’energia. Molti di questi consigli vengono dai Paesi nordici: lì, infatti, le ore di luce sono ancora più ridotte che in Italia. Gli scandinavi sono dunque esperti nell’adattarsi all’autumn blues. Insomma, se vuoi sopravvivere alla tristezza autunnale, imita gli svedesi! Vediamo come fare.

L’importanza della vita all’aria aperta

Con l’arrivo dell’autunno, le giornate si accorciano e si fanno più grigie. Spesso ci si sente più stanchi, tristi e nervosi. Il primo consiglio per non farsi abbattere da queste sensazioni è proprio sapere che sono del tutto normali. E, cosa ancor più importante, passeggere. Nel corso dei mesi di ottobre e novembre bisogna abbassare le proprie aspettative e accettare di non essere al top della forma. Detto questo, seguendo alcuni consigli ci si può sentire più energici e di buon umore. In particolare, lo stile di vita degli abitanti dei paesi scandinavi è un vero toccasana. Chi meglio di loro sa come sopravvivere al buio?

La prima abitudine nordica da imitare è sicuramente la passione per la natura e la vita all’aria aperta. Non bisogna farsi spaventare da qualche goccia di pioggia. In autunno è infatti importantissimo trascorrere del tempo fuori di casa. Specialmente al mattino, in modo da assorbire più luce naturale possibile. Anche se il cielo è nuvoloso, trarrai comunque enormi benefici  da un’oretta al parco! Ancor meglio se riesci a combinare il tempo trascorso all’aperto con l’esercizio fisico. Lo sport è infatti uno dei metodi più semplici per migliorare l’umore.

Ritrovare il sorriso anche in casa

Se vuoi sopravvivere alla tristezza autunnale, imita gli svedesi anche nell’arredamento. Le case degli svedesi sono infatti accomunate da ampie finestre, colori chiari e abbondanza di lampade. Non è un caso: per sopportare meglio le ore di buio, si può ingannare il cervello con la luce artificiale. Anche solo una ghirlanda di lucine o delle candele profumate possono farci apprezzare di più una giornata piovosa. E, se sei costretto a passare molto tempo al chiuso, cerca di stare il più vicino possibile a una finestra.

Oltre alla luce e all’esercizio fisico, ci sono tante altre buone abitudini da seguire:

a) mantieni una routine regolare;

b) non chiuderti in te stesso, il supporto di amici e famigliari è importante;

c) riempi le serate con passatempi che non vedevi l’ora di provare, come un nuovo hobby o un’attività creativa;

d) anche se ti senti stanco, non fare un riposino durante il pomeriggio;

e) segui una dieta salutare;

f) prova i supplementi di vitamina D (che tra l’altro potrebbero essere utili per prevenire il Covid);

g) evita il caffè nel tardo pomeriggio.

Se tutto questo non basta, ricordati che puoi sempre chiedere aiuto a un professionista!

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te