L’INPS risponde alle accuse sui mancati pagamenti delle pensioni, ecco l’importante comunicato

INPS

La Redazione ha ricevuto dall’Ufficio Stampa dell’INPS un chiarimento in merito ad alcune ricostruzioni effettuate dalla trasmissione televisiva “Fuori dal coro”. Durante la puntata del 29 settembre, l’Istituto di previdenza sostiene di essere stato protagonista di una serie di ricostruzioni imprecise. Che ora chiede di poter rettificare tramite la nostra testata. La trasmissione ha mosso critiche alla gestione degli immobili in questo periodo di contrazione di mercato. Nonché ai rapporti con società partner ed al mancato pagamento di alcune pensioni.

L’INPS risponde alle accuse sui mancati pagamenti delle pensioni, ecco l’importante comunicato affidato alle pagine di ProiezionidiBorsa. In primis l’INPS precisa che il rapporto contrattuale con Delta uno servizi SPA è cessato in data 9 Agosto 2019. Da quel momento l’Istituto ha promosso nei confronti di detta società diversi contenziosi sia cautelari che di merito. Inoltre, l’INPS ha richiesto alla stessa un risarcimento danni per i reiterati inadempimenti contrattuali occorsi. Le azioni legali sono tutt’ora in corso.

Le mensilità di pensione cancellate ingiustamente

Sempre durante la trasmissione di Rete4, è emerso quanto accaduto ad una pensionata che ha subito un’ingiustificata sospensione della pensione. L’INPS risponde alle accuse sui mancati pagamenti delle pensioni, ecco l’importante comunicato. In merito a questo increscioso episodio, l’INPS comunica di aver ricevuto dal sistema bancario un’erronea comunicazione di decesso. Sulla base di detta segnalazione, l’Istituto ha avviato il normale iter di sospensione in data 17 giugno scorso. L’Ente previdenziale ha provveduto a riattivare i pagamenti alla signora appena ricevuta notizia dell’errore. Il pagamento delle mensilità arretrate è avvenuto l’1 ottobre 2020, prima data utile dal momento del chiarimento del malinteso. Pur ritenendosi totalmente estranea alle cause del disservizio, l’INPS porge le proprie scuse alla persona interessata.

L’INPS risponde alle accuse sui mancati pagamenti delle pensioni, ecco l’importante comunicato

L’Ente previdenziale intende anche chiarire diverse imprecisioni in merito ad alcune operazioni immobiliari contestate. Secondo il comunicato ricevuto, ogni scelta impattante sul patrimonio immobiliare dell’Istituto nasce da precise indicazioni legislative. L’INPS respinge quindi ogni diversa ricostruzione e rivendica l’importante ruolo svolto nelle operazioni di dismissione del patrimonio immobiliare. Inoltre, dopo l’integrazione con INPDAP ed ENPALS, l’Istituto ha dimezzato la spesa per le locazioni e razionalizzato la gestione delle proprie sedi.

Nello specifico, il comunicato contesta le ricostruzioni riportate da “Fuori dal Coro” con particolare riferimento ai casi di Oristano, Milano-Lacchiarella, Padova e Pavia. L’Istituto ribadisce che tutte le operazioni citate non presentano alcuna irregolarità. Le operazioni immobiliari, secondo l’INPS, rispondono ai criteri di corretta gestione del patrimonio immobiliare previste dalla legge.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te