5 cose da fare per non correre rischi quando mangiamo al ristorante al tempo del Covid-19

ristorante

A cosa dobbiamo prestare attenzione quando mangiamo al ristorante? Cosa cambia in questa fase in cui il Covid-19 continua a girare fra di noi?

In questo articolo ti farò un piccolo vademecum per andare a cena fuori in sicurezza. Le regole sono le stesse sia si tratti di una modesta trattoria di campagna o un ristorante stellato.

5 cose da fare per non correre rischi quando mangiamo al ristorante al tempo del Covid-19

  1. prenotare preventivamente il posto al ristorante o comunque lasciare il proprio nominativo e numero di telefono.
  2. Pulirsi le mani con soluzioni disinfettati all’ingresso dei ristoranti. Se non trovi il liquido per igienizzare le mani, meglio evitare di entrare. Se il ristoratore non rispetta questa semplice prescrizione, probabilmente non seguirà neanche le altre.
  3. Il gestore deve assicurare la disinfezione dei locali. Quindi verificare che prima e dopo che i clienti sono andati via sia stata effettuata una adeguata pulizia.
  4. Evitare i menù cartacei: molto meglio inquadrare con il cellulare il codice che dovrebbe predisporre il ristoratore. In questo caso potrai consultare in sicurezza il menù direttamente dal tuo cellulare.
  5. Verifica che tutto il personale indossi sempre le mascherine. I clienti possono toglierle quando sono seduti, ma deve esserci la distanza di almeno un metro tra una persona e l’altra.

5 cose da fare per non correre rischi quando mangiamo al ristorante al tempo del Covid-19: cos’altro fare?

In generale bisogna porre attenzione alla sicurezza e al portafoglio.

Nel menù debbono essere riportati con chiarezza i costi dei singoli piatti. In alcuni menù si può trovare la voce “coperto” con cui si intendono l’apparecchiatura della tavola, i condimenti (sale, olio, aceto, pepe), e il cestino del pane.

Se le materie prime sono surgelate deve essere riportato sul menu: i prodotti surgelati non presentano problemi sanitari, ma costano meno. Il cliente deve esserne informato e sapere che un piatto con pesce fresco costa molto di più di uno fatto con pesce surgelato.

Una norma relativamente recente impone ai ristoratori di non utilizzare le classiche oliere, ma soltanto bottiglie di olio “antirabbocco”. Questa disposizione non sempre viene seguita anche perché una bottiglietta di olio costa molto di più di un litro di olio in lattina utilizzato dai cuochi.

Ricordiamo infine che il cibo e il vino che acquistiamo in un ristorante è tuo; hai il diritto di portare a casa quello che avanza. Si tratta anche di un dovere perché se non lo portiamo via viene buttato nella spazzatura e diviene uno spreco. Quindi non vergogniamoci.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te