Attenzione quando misuri la febbre: ecco come capire la reale temperatura

febbre

Da mesi la paura del contagio continua a condizionare la vita di tutti. Attenzione quando misuri la febbre: ecco come capire la reale temperatura.

Mai come in questo periodo è importante misurare in maniera accurata la temperatura. Nella maggior parte dei locali pubblici è vietato l’accesso se hai una temperatura maggiore di 37.5 in ottemperanza alla normativa anti Covid.

In questo articolo vedremo qual è il termometro più affidabile, analizzando pregi e difetti di ogni modello.

Attenzione quando misuri la febbre: ecco come capire la reale temperatura

4 Termometri a confronto: pregi e difetti

Termometro tradizionale

Il classico termometro di vetro. Molto simile a quello a mercurio contiene all’interno una lega di metalli meno inquinante chiamata Galinstan, fluida a temperatura ambiente.
Pregi: è versatile, piuttosto preciso e ha un prezzo  contenuto che  varia dai 5 ai 10 euro.
Difetti: è lento impiega circa 5 minuti. Non tutti i modelli sono di facile lettura e, inoltre, essendo di vetro, può rompersi.

Termometro digitale

Utilizza sensori elettronici di calore per registrare la temperatura. Durante la misurazione, fa diverse rilevazioni e quando emette il bip, mostra il valore medio
Pregi: bastano pochi secondi per avere il risultato. E’ facilmente reperibile ed economico.
Difetti: alcuni modelli non sono precisissimi. Funziona con pile non ricaricabili. Deve essere smaltito come rifiuto elettronico nelle piazzole ecologiche.

Termometro a infrarossi

Riceve ed elabora le radiazioni emesse naturalmente dal corpo umano, utilizzando un sistema ottico di puntamento a fasci di luce.
Pregi: non è necessario  porre l’apparecchio a diretto contatto della pelle. Impiega pochissimo tempo per misurare.
Difetti: per risultati precisi, serve un corretto puntamento, non sempre facile. Il prezzo può superare i 50 euro.

I vecchi termometri a mercurio

Non sono più in commercio dal 2009, perché questa sostanza è tossica e inquinante.
Pregi: è uno strumento di misura affidabile
Difetti: non facile e immediata lettura. Non puoi buttarlo nella spazzatura, per evitare danni all’ambiente. Portalo in farmacia oppure consegnalo alle piazzole ecologiche

Come avrai notato non esiste lo strumento perfetto.

Ha senso dotarsi di 2 modelli diversi di termometri per confrontare le 2 misurazioni.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te