Vuoi respirare area pura? Ecco cinque metodi fai da te per purificarla

aria pura

Il lockdown ha senz’altro cambiato molte delle nostre abitudini. Volenti o nolenti, abbiamo cominciato a trascorrere molto più tempo a casa. Ed è per questo che tutti dovremmo sapere che sebbene le superfici e i pavimenti siano puliti, è necessario anche purificare l’aria.

Vuoi respirare area pura? Ecco cinque metodi fai da te per purificarla

Sembra scontato ma è fondamentale il ricambio d’aria. Aprire le finestre di casa per una ventina di minuti al giorno dovrebbe garantire un ricambio completo. Col freddo che si avvicina però, abbiamo pensato di suggerire cinque modi alternativi per assicurare un’aria sana e pulita. Non è soltanto una questione di comfort.

Inutile ricordarvi che viviamo in epoca Covid, e respirare aria pulita non fa mai male. Inoltre, una scarsa qualità dell’aria negli ambienti interni è causa comune di eruzioni cutanee, tosse, ma anche mal di testa e asma. Ecco perché abbiamo deciso di elencare  cinque metodi fai da te per purificare l’aria.

Vuoi respirare area pura?

Se ti piacciono le candele, scegli quelle di cera d’api.

Le candele fanno sempre il loro effetto, che siano utilizzate per una cena romantica o per un bagno caldo rilassante. Le candele di cera d’api hanno anche un effetto purificante sull’aria che respiriamo. Sembra infatti che gli ioni negativi prodotti dalla combustione di queste candele sia in grado di  neutralizzare gli agenti inquinanti presenti nell’aria circostante. Oltre ad avere un buon odore e un effetto purificante, queste candele presentano un’altra peculiarità affascinante: bruciano quasi senza fumo.

Togli sempre le scarpe quando rientri in casa

Sulla suola delle nostre scarpe si depositano infatti numerosi e diversi batteri. È sempre meglio lasciarli fuori da quello che dovrebbe essere un ambiente sicuro e protetto come la nostra casa.

Compra una pianta di aloe vera

L’aloe vera, oltre a produrre un gel in grado di alleviare il dolore causato da ustioni o ferite superficiali, ha infatti un effetto purificante sull’aria che respiriamo.

Quando cucini, non dimenticare di attivare un sistema di ventilazione

Il gas (con cui funzionano la maggior parte dei fornelli che utilizziamo) produce biossido di carbonio, che non è proprio il massimo per i nostri polmoni. Sempre meglio mettere in funzione la cappa o aprire le finestre quando cuciniamo.

Porta ad ebollizione un pentolino con acqua e aceto

L’aceto aiuta infatti ad eliminare i cattivi odori.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te