Quanto risparmiare ogni mese per avere una vecchiaia milionaria?

risparmiare

A noi all’Ufficio Studi di ProiezionidiBorsa ci piacciono le domande stimolanti. E quando non riusciamo a trovarne da soli, per fortuna ci vengono in soccorso i lettori. Che con la loro curiosità e voglia di apprendere ci fanno molte domande. Una delle più interessanti dell’ultimo periodo riguarda proprio quanto esplicitato nel titolo. A cui noi avevamo già risposto in questo articolo. Ma poi abbiamo preso spunto da questa domanda per allargarla. E vedere quanto è necessario risparmiare a seconda della fascia d’età. Quanto risparmiare ogni mese per avere una vecchiaia milionaria?

Una vecchia, ma sempre attuale, strategia dice che bisogna andare in pensione con un milione di euro in banca. E ogni anno consumarne il 4%. Questo perché la pensione rappresenterà, probabilmente, una cifra inferiore a quella percentuale. Quindi, prelevando il 4% all’anno, e potendo contare sulla pensione, una persona manterrebbe uno stile di vita adeguato. Questo anche se ha smesso di lavorare. Come fare per riuscirci? Consideriamo che gli italiani guadagnano in media 21.600 euro. E che i consulenti finanziari consigliano di mettere via ogni mese almeno il 10-15% dello stipendio. A 3.240 euro all’anno (il 15%) ci vorrebbero 308 anni. Un po’ troppo.

E’ quindi evidente che il solo risparmio rende impossibile raggiungere questo obiettivo. Non si scappa. La fredda realtà dei numeri non mente. Per cui bisogna fare una cosa semplice semplice. Investirli. Solo così si avrà un moltiplicatore che ci consentirà di raggiungere il nostro scopo. Per fare degli esempi pratici, abbiamo immaginato un risparmiatore/investitore che cominci a risparmiare a diverse età prima della pensione. A 25, 30 e 40 anni.

Quanto risparmiare ogni mese per avere una vecchiaia milionaria?

L’investimento immaginato rende un 4% all’anno (fattibilissimo), e bisogna risparmiare e investire il 10%. Se si inizia a 25 anni, bisognerebbe avere uno stipendio di 101.189 euro all’anno e risparmiare 843,23 euro al mese. Se si inizia a 30 anni, bisognerebbe avere uno stipendio di 130.893 euro all’anno e risparmiare 1.090,78 euro al mese. E se si inizia a 40 anni, bisognerebbe avere uno stipendio di 232.629 € all’anno e risparmiare 1.938,57 € al mese. Cifre comunque importanti, vero?

Quindi bisogna che gli investimenti rendano di più. Magari il 6%. Che poi è leggermente meno di quanto rende un qualsiasi portafoglio azionario all’anno (è il 6,1%). Con il 6%, iniziando a 25 anni, bisogna guadagnare 59.957 € all’anno e risparmiare 499,64 € al mese. A 30 anni, guadagnare 83.809 € all’anno e risparmiare 698,41 € al mese. E a 40 guadagnare 172.300 euro all’anno e risparmiare 1.435,83 euro al mese. Già il 6%, iniziando presto, ci consente di avere una buona possibilità di ritirarci con 1 milione di euro in banca.

Osiamo di più

E se volessimo osare di più? Potremmo investire in oro, che negli ultimi 20 anni ha reso l’8,6% l’anno. O in REIT, cioè i fondi immobiliari che si scambiano come le azioni. E che hanno reso l’11,6%, anch’essi all’anno. Diciamo di poter ottenere l’8% all’anno. A 25 anni occorrebbe guadagnare 34.146 euro all’anno. Risparmiando 284,55 euro al mese. A 30 anni bisogna guadagnare 51.967 € all’anno e risparmiare 433,06 € al mese. E a 40 anni le cifre salgono a 125.344 euro all’anno di stipendio e 1.044,53 euro al mese di risparmio.

Cosa possiamo trarre di insegnamento da tutto questo? Due cose. La prima è che bisogna risparmiare quanto prima e, soprattutto, investire quanto prima. La seconda è che bisogna osare, se si vuole ottenere quello a cui si mira. Altrimenti si avrà a disposizione di meno. E, forse, non si potrà condurre la vita che desideriamo, una volta in pensione.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te