Quando la patente viene revocata, sospesa e ritirata?

patente

Revocata, sospesa e ritirata. Succede per la patente, ma quando? Rispetto al passato gli automobilisti rischiano spesso di commettere delle infrazioni. E questo in scia alle modifiche effettuate negli ultimi anni dal legislatore al Codice della Strada. Allora, quando la patente viene revocata, sospesa e ritirata?

Quando la patente viene revocata, sospesa e ritirata? Dai requisiti alle infrazioni

Nel dettaglio, la revoca della patente di guida scatta quando l’automobilista perde i requisiti minimi. Ovverosia quelli che sono necessari a condurre un veicolo. E questo accade, per esempio, quando non si è più in possesso dei requisiti fisici ed anche psichici necessari. Se la revoca è permanente il soggetto non potrà più chiedere l’emissione di una nuova patente di guida. Mentre se riacquista i requisiti fisici e psichici potrà essere chiesta l’emissione una nuova patente.

Ed il tutto fermo restando che in caso di revoca il cittadino può esercitare un diritto. Quello di presentare ricorso. Su quando la patente viene revocata, sospesa e ritirata, il discorso è diverso per quel che riguarda la sospensione. In tal caso, infatti, la patente viene sospesa per aver infranto il Codice della Strada.

Un classico caso di patente sospesa è quando si superano i limiti di velocità. E pure quando si guida sotto l’effetto di alcool o sostanze stupefacenti. Ma la sospensione della patente può pure scattare anche in caso di incidente. Ed in particolare quando l’incidente stradale ha causato lesioni personali colpose.

Indice dei contenuti

Stai attento al controllo della patente su strada, viene ritirata se è scaduta

La patente viene invece ritirata quando si guida con il documento scaduto. In questo caso per ottenere la restituzione della patente si dovrà esibire l’attestazione di idoneità. Ovverosia sottoporsi alla visita di controllo che è obbligatoria. Ai fini del rilascio del certificato medico.

Al termine della visita ambulatoriale, infatti, il medico rilascerà o non rilascerà l’attestazione di idoneità. Se la rilascia, allora il soggetto viene ritenuto in possesso dei necessari requisiti psico-fisici per guidare. E questo vale non solo in caso di primo rilascio della patente. Ma pure per il rinnovo e, come sopra detto, per la restituzione. Se si viene pizzicati alla guida con il documento scaduto. E questo vale, tra l’altro, non solo per la guida auto e di altri veicoli su strada. Ma pure ai fini del rinnovo o della prima emissione della patente nautica.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te