Non solo per uno sfizioso aperitivo ma anche un modo furbo per conservare a lungo il prosciutto senza sprecarlo

Prosciutto

Spesso i supermercati e le salumerie mettono in vendita la parte finale del prosciutto crudo. Invece di stare lì ad affettare un pezzo ormai troppo piccolo per dare fette perfette e non vendibili. È per questo che il cosiddetto gambuccio si trova molto frequentemente ad un prezzo conveniente anche se di ottima qualità.

Così il salumiere riesce a recuperare qualcosa da una parte poco utilizzabile e il consumatore avrà fatto un affare. Il gambuccio, infatti, di solito presenta sì una parte un po’ più grassa ma è ugualmente squisito. Ideale soprattutto da tagliare a tocchetti e servirli come antipasto da gustare con uno stuzzicadenti.

Ma non sempre si riesce a finire tutto il prosciutto e capita di vederlo andare a male. Ormai ossidato e annerito non è più invitante, per non parlare del fatto che il grasso potrebbe ingiallire. Oggi vedremo proprio come prevenire lo spreco di un così prezioso ingrediente.

Non solo per uno sfizioso aperitivo ma anche un modo furbo per conservare a lungo il prosciutto senza sprecarlo

In generale quando acquistiamo i salumi affettati o in pezzi facciamo molta attenzione alla qualità. Soprattutto quando si tratta di prosciutto crudo è opportuno controllare alcuni dettagli. Verifichiamo il colore, l’odore dovrebbe essere di stagionatura ma non troppo pungente. Fondamentale è controllare il colore del grasso che dovrebbe essere bianco e mai giallo.

Come conservarlo a lungo

Possiamo fare una vera e propria conserva mettendolo sott’olio. Un metodo davvero semplicissimo e pratico per avere una scorta di prosciutto sempre pronto da gustare. In neanche 10 minuti si prepara così una conserva anti-spreco.

Prima di tutto prendiamo il gambuccio ed eliminiamo la cotenna inferiore. Rifiliamo bene la parte grassa eliminando quello in eccesso. A questo punto tagliamolo in tocchetti di uguali dimensioni secondo i nostri gusti. Possiamo farli a strisce o a cubetti, dipende solo da quello che preferiamo.

Prendiamo un barattolo di vetro e sterilizziamolo. Seguiamo sempre le regole del Ministero della Salute per una corretta preparazione delle conserve. Mettiamoci i tocchetti di prosciutto, uno spicchio d’aglio tagliato in modo grossolano e del peperoncino.

Copriamo con olio Evo lasciando un paio di centimetri dall’orlo e richiudiamo il barattolo con il coperchio. Lasciamolo riposare per un paio di giorni prima di gustarlo. Siccome non subisce nessuna pastorizzazione è bene consumarlo entro poche settimane.

Quindi, non solo per uno sfizioso aperitivo ma anche il metodo perfetto per gustarci dei tocchetti di prosciutto quando vogliamo. Serviamoli semplicemente come stuzzichino oppure come condimento per una pasta con la panna velocissima da preparare. Come tocco in più su una vellutata di zucca o nel ripieno dei conchiglioni, le idee sono tantissime.

Approfondimento

Facciamo il pieno di gusto con questi croccantissimi conchiglioni ripieni facilissimi da preparare

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te