Le quotazioni di EXOR sono nuovamente alle prese con livelli importanti. Cosa potrebbe accadere sul titolo?

EXOR

Negli ultimi giorni si è sentito spesso parlare di EXOR per l’iniziativa che dovrebbe sostenere le nuove startup italiane con finanziamenti ad hoc. Secondo il nostro parere, però, i dati che andrebbero evidenziati sono quelli contenuti in una lettera scritta da John Elkann agli azionisti.

Commentando l’andamento del 2021 questi sono stati, in estrema sintesi, i numeri più importanti.

Nel 2021, il Net Asset Value per share (Valore Netto degli Attivi per azione) di Exor è cresciuto del 29,7% sovraperformando di 0,4 punti percentuali il nostro benchmark, l’indice MSCI World in euro (quest’anno presentiamo il NAV in Euro, che è la valuta di riferimento del nostro bilancio nonché quella usata nella contrattazione delle nostre azioni).

Nel 2021 CNH Industrial è cresciuta del 66,3%, Stellantis del 41,1% e Ferrari del 20,6%. In aggiunta, abbiamo tratto vantaggio da un adeguamento della valutazione di PartnerRe (+13,1% in USD, + 20,6% in Euro) ora allineata al prezzo di vendita concordato.

Numeri importanti per cui non deve meravigliare se nelle ultime settimane abbiamo assistito a una ripresa delle quotazioni. Adesso le quotazioni di EXOR sono nuovamente alle prese con livelli importanti,

Le quotazioni di EXOR sono nuovamente alle prese con livelli importanti. Cosa potrebbe accadere sul titolo secondo l’analisi grafica?

Il titolo azionario EXOR (MIL:EXO) ha chiuso la seduta di contrattazioni del 1 aprile a quota 69,92 euro in rialzo dello 0,60% rispetto alla seduta precedente.

Time frame settimanale

Come si vede dal grafico, infatti, le quotazioni si stanno scontrando con la forte resistenza in area 73,66 euro (I obiettivo di prezzo). Una chiusura settimanale superiore a questo livello potrebbe aprire le porte al raggiungimento del II obiettivo di prezzo in area 92,20 euro. La massima estensione del rialzo, invece, potrebbe andare a collocarsi in area 110,74 euro (III obiettivo di prezzo).

Qualora, invece, la resistenza dovesse tenere, allora potremmo anche assistere a una fase ribassista, il cui obiettivo più probabile si trova in area 55 euro. Nel caso di mancata conferma del rialzo dovremmo andare a calcolare gli obiettivi più probabili.

exor

Approfondimento

In Europa i prezzi esplodono e le Borse festeggiano ma sull’economia UE aleggiano brutti presagi

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te