Ecco perché conservare una mela per Capodanno

capodanno

È proprio vero il detto per cui: “Paese che vai, usanza che trovi”. A Capodanno, poi, questo refrain sembra avere più valenza che mai. Il sacro e il profano in questa festività, più che in tante altre, spesso si fondono e si confondono. Si lascia spazio alle tradizioni, alle liturgie, ai gesti che si ripetono per allontanare il male, il passato e le negatività. Ogni azione è volta ad ingraziarsi il tempo che verrà, nella speranza che l’anno nuovo sia foriero di salute, di amore, di denaro e di felicità.

In quest’ottica, ecco perché conservare una mela a Capodanno.

Il numero fortunato

Il numero che si ripete in molti Paesi a Capodanno è il 12,  che coincide con i mesi dell’anno. Nella capitale del Venezuela, le campane suonano 12 volte alla mezzanotte del 31 dicembre.

Sulle tavole filippine, invece, ci sono 12 frutti tondi che simboleggiano la prosperità.

Altro Paese, altra usanza: 12 secondi prima dello scoccare della mezzanotte, bisogna mangiare 12 acini di uva in Spagna. Uno per ogni rintocco dell’orologio della Puerta del Sol di Madrid, per poter sperare in un anno nuovo fortunato.

Al dodicesimo rintocco di campana, i russi invece aprono la porta di casa per accogliere l’anno nuovo.

I riti più strani a  Capodanno

Se ci troviamo a New York bisogna baciare la persona a noi più vicina a mezzanotte. Mentre dovremo aprire i rubinetti per far scorrere l’acqua, se abitiamo in Turchia.

Ancora, in Messico e in Colombia, si usa fare un giro in casa, con la valigia vuota, come augurio di riuscire a fare tanti viaggi con l’anno nuovo.

Come soddisfare il desiderio di conoscere il futuro

Maialino da latte e legumi sono dei portafortuna durante il cenone di Capodanno in Repubblica Ceca. Da non consumare invece il pesce, la lepre o il pollame, per evitare che la buona sorte possa nuotare, fuggire o volare via con l’anno nuovo.

E se invece volessimo conoscere come sarà per noi il nuovo anno? In questo caso ecco perché conservare una mela a Capodanno. Si tratta di una tradizione tipica della Repubblica Ceca che, racconta la leggenda popolare, aiuta a predire cosa ci riserverà l’anno nuovo. Sarà sufficiente tagliare in due una mela. Se, al centro, vedremo una croce, l’anno che verrà non sarà proprio fortunato. Se invece scorgeremo una stella il nostro futuro sarà davvero fortunato. A tutti, a prescindere dalle tradizioni, il nostro augurio di buon 2021!

Infine, in quest’altro articolo riportiamo le previsioni astrologiche in merito alla sfera  lavorativa per i segni di aria e di fuoco.

Consigliati per te