Ecco come leggere il contatore vecchio e nuovo del gas per evitare errori e non spendere soldi inutilmente

contatore

Viviamo in un periodo storico molto particolare. Prima la pandemia, poi gli scontri internazionali e per finire l’aumento esorbitante delle bollette.

Sono diversi i motivi di questi rincari, ma a noi interessa sapere soprattutto come risparmiare il più possibile. Cosa possiamo fare per non ritrovarci delle bollette di luce, acqua o gas così alte da provocarci uno svenimento?

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

In un precedente articolo gli esperti di risparmio di ProiezionidiBorsa hanno dato 3 suggerimenti da applicare alla vita di tutti i giorni. Nel dettaglio, questi 3 accorgimenti riguardano il forno a microonde, il frigorifero e il forno ventilato da utilizzare con i cibi surgelati.

Oggi, invece, non ci concentreremo sulle strategie di risparmio, ma su un altro argomento di estrema importanza in questi giorni.

Infatti, non tutti sanno leggere correttamente il contatore del gas, anche perché spesso le istruzioni sono poco chiare o non si trovano neppure.

Per farlo, però, bisogna innanzitutto distinguere quello vecchio da quello nuovo, perché ciascuno ha le sue modalità specifiche. Iniziamo dal primo e proseguiamo con il secondo, ormai presente nella maggior parte delle case in cui si son fatti recenti lavori di ristrutturazione.

Ecco come leggere il contatore vecchio e nuovo del gas per evitare errori e non spendere soldi inutilmente

Partiamo dal contatore più datato, quello comunemente definito “vecchio”. In questo caso, ci appaiono alcuni numeri bianchi su un doppio sfondo nero e rosso. Bene, quelli di nostro interesse sono i numeri con lo sfondo nero, che si trovano sulla sinistra. Attenzione perché noteremo che sono preceduti da uno o più zeri iniziali che non dovremo segnare, dato che ci servono soltanto le cifre che seguono.

Ecco come leggere il contatore vecchio, passiamo ora a quello nuovo, meno intuitivo ma comunque molto semplice. Si tratta di uno strumento elettronico con lo schermo digitale e 3 piccoli tasti sulla destra.

Pigiamo sul tastino centrale di colore verde e attendiamo che si accenda lo schermo dopo qualche secondo. A questo punto, clicchiamo per 3 volte sul tastino blu che si trova sotto quello centrale. I numeri da segnare si trovano sulla sinistra, prima della virgola, proprio come la precedente differenza tra quelli a sfondo nero e rosso. Stavolta, però, la differenza non è data dal colore ma dalla virgola tra le cifre e anche in questo caso dovremo ignorare gli zeri iniziali.

Sembrava un’impresa quasi ardua e invece si tratta di un’operazione semplice ma allo stesso tempo importantissima da conoscere.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te