Come risparmiare sulle bollette e non ritrovarsi al verde ogni fine mese con questi 3 indispensabili accorgimenti

bolletta

Sapevamo già da un po’ che le bollette sarebbero aumentate, ma non ci aspettavamo cifre di questa portata.

Luce, gas ed energia hanno avuto una forte impennata e stanno mettendo in difficoltà tutti noi consumatori.

Abbiamo contattato l’assistenza clienti, chiesto spiegazioni e creduto che ci fosse un errore. Dopo vari tentativi, però, abbiamo capito che non c’era alcun errore e che l’unica cosa da fare era semplicemente pagare. Bene, ma siamo sicuri che non esista un modo per limitare bollette così salate ed evitare di spendere una montagna di soldi?

In un precedente articolo abbiamo scoperto che molti elettrodomestici consumano energia anche quando si trovano in “standby”. Questo si verifica quando sono attaccati alla corrente e, di conseguenza, non sono completamente spenti. In realtà, per non consumare neppure un centesimo, dovrebbe sparire la famosa lucina rossa e ciò sarebbe possibile soltanto staccando l’elettrodomestico dalla presa elettrica.

D’altra parte, questo piccolo escamotage non risolve del tutto i nostri problemi di rincaro bollette, pertanto dobbiamo escogitare qualche altro trucchetto.

Gli esperti di risparmio hanno scoperto quali gesti quotidiani e apparentemente innocui potrebbero rivelarsi deleteri per le nostre tasche.

Vediamo di quali si tratta e come rimediare il prima possibile.

Come risparmiare sulle bollette e non ritrovarsi al verde ogni fine mese con questi 3 indispensabili accorgimenti

Partiamo dal primo accorgimento, che riguarda i cibi surgelati.

Infatti, gli esperti suggeriscono di cuocerli in forno in modalità ventilata a circa 160 gradi, così da accelerare la cottura e risparmiare energia.

Andiamo adesso al secondo suggerimento, che stavolta ha a che fare con l’elettrodomestico preferito da tutti i buongustai: il frigorifero.

Quando abbiamo un certo languorino o la noia prende il sopravvento, siamo soliti aprirlo per scovare qualcosa di buono. E così, finiamo per tenerlo aperto addirittura 5 minuti, restando quasi in contemplazione mistica. Bene, dobbiamo sapere che non c’è niente di più sbagliato e, soprattutto, di più dispendioso per i nostri consumi.

Passiamo ora al terzo ed ultimo consiglio, che stavolta riguarda il microonde. Piccolo elettrodomestico tanto amato e criticato allo stesso tempo, è stato a lungo considerato il nemico numero uno del risparmio. Attenzione, perché a differenza di ciò che molti credono, le cose stanno in modo ben diverso. Infatti, proprio il microonde ci permetterebbe di risparmiare oltre il 50% rispetto al forno ed è per questo motivo che possiamo utilizzarlo tranquillamente.

Ecco come risparmiare sulle bollette con queste semplici strategie quotidiane per agevolarci la vita e salvaguardare il portafogli.

Consigliati per te