Dopo l’entusiasmo iniziale le azioni MFE B riprendono da dove si era interrotto il cammino ribassista di Mediaset

mfe b

Dopo l’entusiasmo iniziale le azioni MFE B riprendono da dove si era interrotto il cammino ribassista di Mediaset.  D’altra parte anche l’ultima volta che ci siamo occupati della società guidata dalla famiglia Berlusconi scrivevamo Mediaset N.V. si prepara a cambiare nome, ma la musica in Borsa è sempre la stessa.

Il ribasso delle azioni ex Mediaset, ora MFE B, viene da lontano da quando nel 2000 valevano 7 euro. Da quel momento è iniziata una lunga e inesorabile discesa che le ha portate giù fino in area 0,5 euro. Le fasi rialziste sono solo servite agli investitori o per uscire da posizioni di lungo periodo in perdita o per aprire nuove posizioni ribassiste.

Allo stato attuale la proiezione in corso è ribassiste e poco sembra essere durato l’entusiasmo seguito al cambio di nome da Mediaset a MFE con l’introduzione di due tipologie di azioni, tipo A e B con queste ultime che si portano dietro tutta la storia borsistica del titolo.

La settimana in corso potrebbe essere molto importante per il futuro del titolo. Come si vede dal grafico, infatti, le quotazioni sono a contatto con l’importantissimo supporto in area 1,2356 euro (I obiettivo di prezzo). Una chiusura settimanale inferiore a questo livello aprirebbe le porte a un’accelerazione ribassista verso il II obiettivo di prezzo in area 0,9383 euro. La massima estensione ribassista si trova in area 0,6409 euro (III obiettivo di prezzo).

La tenuta dei supporti, però, potrebbe favorire la ripartenza al rialzo delle quotazioni. Anche se da confermare, possiamo ipotizzare un ritorno delle quotazioni in area 1,7 euro.

Per gli analisti che coprono il titolo il consenso medio è mantenere con un prezzo obiettivo medio che esprime una sottovalutazione di circa il 65%.

Dopo l’entusiasmo iniziale le azioni MFE B riprendono da dove si era interrotto il cammino ribassista di Mediaset: le indicazioni dell’analisi grafica

Le azioni MFE B (MIL:MS) ha chiuso la seduta del 28 dicembre a quota 1,242 euro in rialzo dello 0,73% rispetto alla seduta precedente.

Time frame settimanale

mfeb

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te