Confronto pensioni con previdenza pubblica e privata e il rischio che salti il banco

INPS

Previdenza pubblica e privata facendo un confronto pensioni. Ma anche valutare il rischio che salti il banco. Ovverosia che in Italia nei prossimi anni possano esserci problemi gravi. Quelli relativi alla sostenibilità. Proprio per il sistema pensionistico pubblico. Ed anche per quello privato. Che in prevalenza è in mano alle compagnie di assicurazioni. Confronto pensioni con previdenza pubblica e privata. Ed il rischio che salti il banco, quindi.

Anche perché con il lockdown e con la pandemia di coronavirus sono tornati i rumors. Quelli relativi al rischio che lo stato italiano non sia in grado di pagare le pensioni ai cittadini. I maggiori rischi di tenuta del sistema previdenziale pubblico sono legati ad un boom. Quello dell’accesso alle pensioni anticipate. Ma già il governo italiano sembra aver fiutato il pericolo. Visto che sembra non intenzionato a prorogare la quota 100. Rispetto alla scadenza del 31 dicembre del 2021.

Confronto pensioni con previdenza pubblica e privata, i vantaggi ed i rischi

In realtà è vero che lo stato italiano non pagherà le pensioni? Si tratta della classica leggenda metropolitana. Mentre è vero che, rispetto alla previdenza privata, quella pubblica può comunque riservare delle brutte sorprese. Che sono strettamente legate agli interventi ed alle modifiche legislative.

Basti pensare alla legge Fornero. Oppure al blocco della rivalutazione delle pensioni in base all’andamento dell’inflazione. Il rischio che salti il banco per la previdenza privata, allo stesso modo, è alquanto remoto. Le compagnie di assicurazione del ramo vita investono infatti la raccolta con criteri prudenziali. In linea con le condizioni contrattuali e sotto la vigilanza delle autorità preposte.

Quindi, nel confronto pensioni con previdenza pubblica e privata, cosa conviene? Di certo la garanzia dello stato con la previdenza pubblica è più forte. Rispetto a quella di una compagnia di assicurazione, anche la più solida. Ma nello stesso tempo versare i contributi INPS con la previdenza pubblica cosa significa? Contribuire a pagare le pensioni di chi oggi si è già ritirato dal lavoro.

I vantaggi della previdenza privata rispetto a quella pubblica

Mentre con la previdenza privata il risparmiatore ha sempre sotto controllo il proprio futuro pensionistico. In base a quanto versa ed in ragione del tasso di rivalutazione del capitale investito. Sapendo così sempre quale sarà il valore di riscatto della polizza. E soprattutto la rendita vitalizia stimata e percepibile a scadenza.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te