Come fare fruttare piccolissime cifre e guadagnare anche con soli 100 euro

soldi

Risparmiare è già di per sé un grande obiettivo. In tempi di crisi questo proposito diventa veramente difficile. Ma quando si passa a dovere decidere come impiegare il risparmio accumulato, le complicazioni iniziano a moltiplicarsi. Gli esperti di ProiezionidiBorsa nell’articolo sotto ti suggeriranno come fare fruttare piccolissime cifre e guadagnare anche con soli 100 euro.

Piccole cifre e grandi guadagni

Importi come 100 euro, 200 euro o 300 euro di risparmio al mese, possono apparire piccole cifre. In quanto tali, si trascurano le modalità per farli fruttare. Non solo perché l’importo è (apparentemente) ridotto, ma soprattutto perché non si conoscono strumenti che possano fare fruttare interessi per piccole cifre.

È inutile dire che trascurare anche solo 10 euro può diventare un errore fatale. Un risparmio di 10 euro a settimana porta a una cifra di 500 euro l’anno. Un risparmio di 100 euro al mese crea un importo annuo di 1.200 euro, in pratica uno stipendio. Non è poca cosa. Ecco perché non bisogna trascurare mai le piccole cifre, perché è su quelle che si costruiscono le grandi cifre.

Come fare fruttare piccolissime cifre e guadagnare anche con soli 100 euro

Vediamo come è possibile investire anche 100 euro al mese, facendoli fruttare subito. I titoli di Stato vanno scartati. Infatti per acquistare una qualsiasi obbligazione servono almeno 1.000 euro nominali. Se puntate su un BOT in sottoscrizione, un BTP, un CCT, dovrete almeno avere 1.000 euro sul conto. Significa attendere 10 mesi. Soluzione da scartare.

È invece una soluzione a portata di mano, quella dei Buoni Fruttiferi Postali. Si può investire in un BPF a partire da soli 50 euro. Quindi, con un risparmio di 100 euro se ne possono acquistare 2 al mese.  Inoltre, non hanno costi di sottoscrizione, né costi di disinvestimento. Si possono recuperare i soldi in qualsiasi momento senza penalità.

Su quali puntare? Dipende dagli obiettivi del risparmio e dall’orizzonte dell’investimento. Si va da un rendimento dello 0,35% annuo lordo, fino a un massimo dell’1,75% annuo lordo.

Approfondimento

Ecco chi vince tra Buoni del Tesoro Poliennali e Buoni Fruttiferi Postali. Leggi qui l’analisi.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te