Come fare a lasciare andare una persona e smettere di soffrire

perdere

Nel team di Proiezionidiborsa c’è chi potrebbe darvi suggerimenti utili su come fare a lasciare andare una persona e smettere di soffrire. Quando perdiamo qualcuno che amiamo molto dobbiamo fare i conti con una profonda sensazione di vuoto. Potrebbe venire la morte a privarci di una persona cara oppure semplicemente può accadere che una relazione finisca. In entrambi i casi viene meno dal nostro orizzonte affettivo una presenza importante di cui avvertiamo la mancanza. Talvolta la sofferenza della perdita è tale da privarci del sonno e anche la serenità va in frantumi lasciando spazio ad un umore nero.

Tuttavia l’esperienza della perdita e del lutto che qualunque assenza comporta rientra nell’ordine naturale delle cose. L’esistenza umana si fonda sull’alternarsi di presenza e assenza, aspettative e delusioni, gratificazioni e frustrazioni. Gli animi più fragili e sensibili faticano maggiormente a ritrovare un equilibrio interiore dopo un lutto. Anche perdere un amico comporta l’elaborazione del lutto, così come un divorzio che chiude una stagione della nostra vita. Spesso percepiamo come un fallimento personale anche la fine di una storia d’amore. Ma occorre cambiare prospettiva e accogliere alcuni consigli su come fare a lasciare andare una persona e smettere di soffrire.

Come fare a lasciare andare una persona e smettere di soffrire

Dovete abbandonare anzitutto l’idea che gli altri vi appartengono. Neanche i nostri figli rientrano tra i nostri possessi. Diamo loro vita perché possano camminare nel mondo in autonomia ed eventualmente anche a distanza da noi genitori. Bisogna aprire le mani e lasciare andare quel che non ci appartiene. Avere le mani aperte anche durante le relazioni significa vivere la compagnia dell’altro come un dono che si rinnova ogni giorno. Quotidianamente dovrei stupirmi di ritrovarmi accanto chi amo.

La depressione situazionale che sopraggiunge nel momento della perdita è plausibile. Tuttavia bisogna imparare a convivere con la gioia di aver potuto godere della presenza dell’altro e non fossilizzarsi sul dolore dell’assenza. Chi passa nella nostra vita, passa e procede per la sua via. Potrebbe avanzare con l’età e scivolare nella morte, ma potrebbe anche semplicemente imboccare un altro sentiero. L’allontanamento o la morte del partner procura talvolta un senso di disagio e di sofferenza tali da provocare insonnia. Se perdete il sonno, oltre alla persona che amate, potremmo suggerirvi la lettura di “5 semplici tecniche per addormentarsi in pochi minuti.

Se imparate a considerare le persone che amate come doni temporanei riuscirete a familiarizzare con l’idea che potrebbero allontanarsi. Dovete mantenere la mani aperte perché chi amate possa intraprendere altre strade. E la sua scelta o l’arrivo della morte non dovrà gettarvi nello sconforto perché porterete dentro di voi l’atro. Lo ritroverete nel sorriso di un bambino, nel profumo del pane caldo, in un tramonto che vi emozionerà fino alle lacrime.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te