Come bisogna veramente pulire una padella in rame?

cucina

Oggi esistono moltissime padelle, da quelle antiaderenti, a quelle in alluminio o ghisa. Ma come bisogna veramente pulire una padella in rame? Questo tipo di padella non bisogna pulirla come se fosse una qualsiasi, ma ha bisogno di qualche attenzione in più.

Ad esempio il pavimento in legno si lava con prodotti specifici, così anche il marmo, l’argento e via dicendo. Quindi anche il rame ha la sua particolarità.

La padella in rame

La padella in rame è uno strumento forse poco comune nelle case, ma chi ama la polenta sa perfettamente che questo è lo strumento adatto per cucinarla. La polenta però tende a bruciarsi sul fondo e quindi ovviamente va lavata. Si raccomanda di non metterla in lavastoviglie, perché la padella in rame va per forza lavata a mano, ma come?

Come bisogna veramente pulire una padella in rame?

Dopo che si cucina la polenta la padella sarà abbastanza sporca, vediamo allora che fare. Il primo rimedio è quello di usare acqua, sale e aceto. Infatti bisogna versare utilizzare questi elementi come se si stesse usando del sapone. Mettere un po’ d’acqua nella padella, del sale e dell’aceto e poi sfregare per bene. Poi risciacquare con cura.

Altro metodo un po’ insolito è quello di usare il ketchup. Infatti bisogna spruzzare un po’ di ketchup su una spugna e lavare la padella. Poi risciacquare con cura. Questa alla fine sarà bella pulita e lucida. Se la padella non è particolarmente fragile allora è possibile usare anche il succo di limone, che grazie alla sua azione acida tirerà a lucido la pentola. Dulcis in fundo invece l’amato bicarbonato, altro prodotto super utile per pulire le pentole in rame.

Dunque la prossima volta che si ha in mente di cucinare la polenta per pulire la padella in rame senza rovinarla sarà possibile usare uno di questi metodi della nonna.

Approfondimento

Un insolito e delizioso primo piatto di stagione.

Consigliati per te