Una sottile linea separa il rialzo dal ribasso sul titolo The Italian Sea Group

the italian sea group

Questo è un titolo azionario che cammina sul filo del rasoio. Infatti, una sottile linea separa il rialzo dal ribasso sul titolo The Italian Sea Group. Ricordiamo che questo titolo azionario è sbarcato a Piazza Affari da poco meno di un anno e che il suo diretto competitor è Sanlorenzo. In questa gara a due The Italian Sea Group ha fatto molto peggio perdendo circa l’11% a fronte di un guadagno di oltre il 40% del suo diretto concorrente.

Allo stato attuale è molto difficile dire se il titolo è impostato al rialzo o al ribasso. Da mesi, infatti, le quotazioni oscillano intorno al valore di 5,65 euro. Solo un deciso allontanamento da questo livello potrebbe dare direzionalità alle quotazioni.

In particolare, al rialzo una conferma in tal senso si avrebbe con una chiusura settimanale superiore a 5,745 euro. In questo caso prenderebbe piede la proiezione rialzista (linea tratteggiata) con obiettivi i livelli indicati in figura.

Al ribasso, invece, una conferma si avrebbe con una chiusura settimanale inferiore a 5,365 euro. In questo caso le quotazioni potrebbero spingersi giù fino in area 2,7 euro.

La valutazione del titolo The Italian Sea Group

Dal punto di vista della valutazione il solo fair value, calcolato con il metodo del discounted cash flow, esprime una sottovalutazione di oltre il 70%. Per il resto tutti gli indicatori indicano un titolo sopravvalutato. Fa eccezione il rapporto prezzo/utili futuri. La cosa, però, non deve meravigliare. La forza del titolo, infatti, risiede nelle prospettive di crescita futura. Secondo gli analisti, infatti, gli utili del titolo sono attesi crescere mediamente del 22% all’anno per i prossimi tre anni e nell’ultimo anno hanno regolarmente rivisto al rialzo le stime sul fatturato della società.

Un altro punto di forza del titolo è la sua solidità finanziaria nel lungo periodo. L’indice di liquidità, infatti, sia di lungo che di breve periodo è superiore a 1. Inoltre, il rapporto debito totale/capitalizzazione è inferiore al 50%.

Per quel che riguarda il dividendo, allo stato attuale il suo rendimento è di poco superiore al 3%. Per il prossimi 3 anni invece, stando a quanto prevedono gli analisti, il rendimento dovrebbe salire fino a circa il 6%.

Secondo quanto riportato sulle riviste specializzate, per gli analisti che coprono il titolo il consenso medio è comprare con un prezzo obiettivo medio che esprime una sottovalutazione di circa l’80%.

Una sottile linea separa il rialzo dal ribasso sul titolo The Italian Sea Group: le indicazioni dell’analisi grafica

Le azioni The Italian Sea Group (MIL:TISG) hanno chiuso la seduta del 19 maggio a quota 5,53 euro, in ribasso dello 0,54% rispetto alla chiusura della seduta precedente.

Time frame settimanale

the italian sea group

 

Approfondimento

Dopo Wall Street, le Borse europee rischiano la catastrofe ma la sorpresa non del tutto inattesa è Piazza Affari

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te