Una delle più suggestive chiese da visitare è a Parigi e sembra la Tour Eiffel con vetro e metalli

Notre Dame du Travail

Parigi la conosciamo per essere la città della luce, della Tour Eiffel e di Notre Dame. Meta ideale per un fine settimana romantico o per un viaggio alla scoperta dell’arte mondiale al Louvre, non smette mai di stupire. I suoi quartieri raccontano la sua storia e sono uno diverso dall’altro anche se noi italiani tendiamo a visitare sempre gli stessi.

In particolare, se scegliamo di uscire dalle zone più turistiche e fotografate, possiamo scoprire delle meraviglie che non molti conoscono. Infatti, una delle più suggestive chiese da visitare è a Parigi e sembra la Tour Eiffel.

Un gioiello del quattordicesimo

Come forse tutti sanno, Parigi è divisa in venti arrondissement, distretti. Spesso ci limitiamo a visitare i primi quattro, con una puntata nel settimo per ammirare la Tour Eiffel. Tuttavia, ci sono delle meraviglie in tutti gli arrondissement, come ad esempio queste sconosciute del ventesimo.

Oggi, gli esperti di ProiezionidiBorsa vogliono raccontare al Lettore la bellezza di una chiesa che si trova nella parte Sud della città, nel quattordicesimo distretto, per essere precisi. Si tratta di Notre Dame du Travail, che in italiano sarebbe Nostra Signora del Lavoro.

L’indirizzo è via Vercingetorige 59 e quando la notiamo dall’esterno non sappiamo che all’interno cela una caratteristica davvero unica. Infatti, il suo architetto, Astruc, ha voluto usare un’armatura metallica per sostenere il suo peso. Quest’armatura prende il posto delle colonne e dei pilastri delle altre chiese gotiche che possiamo trovare in città. Addirittura, una delle sue campane arriva da Sebastopoli, città in cui i francesi vinsero i russi nella guerra di Crimea.

Una delle più suggestive chiese da visitare è a Parigi e sembra la Tour Eiffel con vetro e metalli

Tornando alla caratteristica principale della chiesa, ciò che stupisce è il fatto che molto raramente si nota una chiesa che ha questo tipo di ossatura. Il metallo non prende solo il posto delle colonne e dei pilastri, ma anche degli archi e delle volte. Sembra proprio di stare in una vecchia fabbrica o in un mercato. L’uso del ferro nella Francia della fine dell’Ottocento e dell’inizio del Novecento è molto diffuso in architettura. Pensiamo soltanto alla Tour Eiffel o alla stazione del Quai d’Orsay.

Approfondimento

Splendido ed economico borgo incantato italiano per vacanze per tutta la famiglia

Consigliati per te