Un marchio storico festeggia i suoi 90 anni, ma in Borsa c’è poco da festeggiare

pininfarina

Pininfarina un marchio storico festeggia i suoi 90 anni, ma in Borsa c’è poco da festeggiare.

Cosa devono fare gli investitori? Dal punto di vista dei fondamentali il titolo è sopravvalutato e al momento non ci sono motivi validi per puntare sulle azioni dello storico marchio. L’unico aspetto interessante è rappresentato dall’indice di liquidità immediato e di lungo termine. In entrambi i casi, infatti, l’indice è superiore a uno, per cui la società non ha alcun problema a onorare le pendenza sia nel breve che nel lungo termine.

Per il resto l’unica cosa che si può fare è interrogare i grafici per capire quello che ci aspetta.

Un marchio storico festeggia i suoi 90 anni, ma in Borsa c’è poco da festeggiare, anche secondo l’analisi grafica e previsionale

Il titolo azionario Pininfarina (MIL:PINF) ha chiuso la seduta del 25 settembre a quota 1,115 euro  in ribasso dell’1,33% rispetto alla seduta precedente.

Evitiamo di analizzare il time frame giornaliero in quanto il titolo è in fase laterale da molti mesi, per cui è molto complesso fare previsioni attendibili.

Time frame settimanale

La proiezione in corso è ribassista e punta al I obiettivo di prezzo in area 0,5406 euro. La chiusura della settimana appena conclusa potrebbe determinare una brusca accelerazione al ribasso visto che è stato rotto al ribasso il supporto in area 1,1326 euro.

Solo un pronto recupero di questo livello scongiurerebbe il ribasso che, ormai, sembra inevitabile.

pininfarina

Pininfarina: proiezione ribassista in corso sul time frame settimanale. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello inferiore mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi.

Time frame mensile

Sul mensile la tendenza in corso è rialzista (c’è anche un segnale di BottomHunter) è punta a obiettivi molto ambiziosi che potrebbero portare a triplicare gli attuali prezzi. Decisiva in tal senso sarà la chiusura di settembre.

Se superiore a 1,12 euro, infatti, rimarrebbero inalterate le chance rialziste di raggiungere gli obiettivi di prezzo indicati in figura. In caso contrario si andrebbero ad aggiornare i minimi storici.

pininfarina

Pininfarina: proiezione rialzista in corso sul time frame mensile. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello inferiore mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi.

Approfondimento

Le prime sedute di settimana prossima saranno decisive per capire se ci sarà un forte ribasso sul Ftse Mib Future

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te