Troppe scorregge, eruttazioni e dolore al petto sono sintomi che potrebbero presagire una di queste malattie o disturbi

dolore

Tutto il cibo che assumiamo fermenta nello stomaco, dando vita a dei gas intestinali che solitamente eliminiamo. Questo fenomeno, chiamato flatulenza, è normale e fisiologico, anche se molto spesso mette a dura prova il nostro senso del pudore.

Se siamo da soli, non è mai un problema, ma quando siamo circondati da amici e conoscenti, se scappa una puzzetta può essere molto imbarazzante.

Spesso non fanno rumore né odore, ma se succede il contrario, il disagio è alle stelle. Alcune non sono inodore, anzi potrebbero invadere una stanza, rendendo l’aria irrespirabile per più secondi. Nonostante ciò, non dovremmo vergognarci più di tanto, perché in fondo è una cosa normale, comune a tutti gli esseri umani.

Se capita di farne tra le 10 e le 20 al giorno probabilmente non ci sarà bisogno di allarmarci, perché sembrerebbe essere un valore nella norma. Il problema sussiste se superiamo di molto questo numero e contemporaneamente avvertiamo altri malesseri.

Troppe scorregge, eruttazioni e dolore al petto sono sintomi che potrebbero presagire una di queste malattie o disturbi

Il nostro intestino ha bisogno di espellere questi gas, per questo non sarebbe proprio una buona idea trattenerli a lungo. Magari se siamo in compagnia, cerchiamo di andare in bagno, se non vogliamo rischiare brutte figure, altrimenti potremmo rischiare di sentire anche dei dolori fastidiosi.

Quando il fenomeno diventa molto frequente, potrebbe dipendere da un’alimentazione ricca di fibre, da stitichezza, dall’uso di particolari farmaci o problematiche legate alla digestione.

Altri fattori sono il consumo di cibi grassi, bibite gassate e alimenti a base di lattosio. Quando dipende semplicemente da cosa mangiamo, risolvere il problema dovrebbe essere più semplice, ma sarà sempre il nostro medico a supportarci e indicare la dieta giusta da seguire.

Ma quando i sintomi sono troppe scorregge, eruttazioni e dolore al petto, perdita di appetito, nausea dovremmo considerare altre possibili cause.

Secondo gli esperti potrebbe trattarsi di intossicazione o intolleranze alimentari, calcoli biliari, reflusso, malattie croniche intestinali o della cistifellea, patologie cardiache. Per questo è opportuno andare a fondo facendo analisi approfondite per capire la vera natura di queste conseguenze imbarazzanti e di altre più dolorose.

Alcuni espedienti

Quando le scorregge sono semplicemente accompagnate da un fastidio all’altezza del torace, potrebbe essere d’aiuto eliminare principalmente le bibite frizzanti e prediligere quelle naturali calde.

Per favorire uno svuotamento gastrico, sarebbe indicato lo zenzero, una radice preziosa per i suoi benefici.

Cerchiamo, poi, di fare movimento, anche una semplice camminata e chiediamo consiglio al medico se è il caso di intervenire con alcuni farmaci.

Qualora i dolori non dovessero passare, ma peggiorano, avvertiamo immediatamente uno specialista o andiamo direttamente al Pronto Soccorso, soprattutto se compaiono altri campanelli d’allarme e difficoltà respiratorie.

Lettura consigliata

Disturbi del sonno e intestinali insieme a irritabilità e capelli fragili potrebbero essere la causa di questa condizione

Il contenuto di questo articolo è stato letto, corretto e approvato dal referente scientifico, Dr. Raffaele Biello.
Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te