Spesso li snobbiamo ma con questi funghi neri possiamo creare un primo piatto da veri chef

funghi

Ottobre è da sempre il mese dei funghi. In questi giorni porcini, finferli e prataioli fanno la loro comparsa sulle nostre tavole con i loro sapori e odori unici. Ma ci sono funghi spesso sottovalutati che possono invece regalarci gioie immense in cucina. Oggi parleremo proprio di una di queste specie. Spesso li snobbiamo ma con questi funghi neri possiamo creare un primo piatto da veri chef. Prima di procedere con la ricetta, però, è obbligatoria una premessa. Se non siamo esperti è sempre meglio consultare un centro micologico prima di consumare i funghi. Ci metteremo al riparo da rischi anche molto gravi per la salute.

Spesso li snobbiamo ma con questi funghi neri possiamo creare un primo piatto da veri chef

I funghi di cui parleremo sono le Trombette dei Morti. Unici nel loro genere, questi funghi sono completamente neri, sono lunghi dai 6 agli 8 cm e hanno un cappello cavo a imbuto. Ciò che li rende straordinari, però, è il loro gusto, molto simile a quello del tartufo.

Con le Trombette e la zucca possiamo preparare degli straordinari gnocchi dal sapore autunnale. Per quattro porzioni di gnocchi di zucca e Trombette ci serviranno:

  • 800 grammi di zucca;
  • 130 grammi di farina 0;
  • 1 uovo;
  • sale;
  • 1 etto di Trombette dei Morti;
  • 1 cucchiaio di prezzemolo;
  • pecorino romano grattugiato;
  • olio d’oliva.

Come prepararli

Iniziamo la nostra ricetta partendo dagli gnocchi. Tagliamo la zucca a fette sottili e facciamola cuocere per 30 minuti in forno a 180 gradi. Trascorso questo tempo togliamola dal forno e togliamo la buccia. Mettiamo la polpa in una ciotola con l’uovo sbattuto, la farina e il sale e iniziamo ad amalgamare. Evitiamo di far formare i grumi e non appena l’impasto raggiunge la consistenza giusta iniziamo a modellare gli gnocchi.

Facciamoli riposare per qualche minuto e nel frattempo iniziamo a occuparci delle Trombette. Laviamole bene e asciughiamole per poi tritarle più finemente possibile. A questo punto prendiamo una padella e versiamo un filo d’olio. Quando inizia a scaldarsi aggiungiamo i funghi e facciamoli saltare per uno o due minuti.

Possiamo procedere con la cottura degli gnocchi. In una pentola abbastanza capiente facciamo bollire l’acqua, inseriamo gli gnocchi e quando vengono a galla passiamoli nella padella con i funghi.

Saltiamo gnocchi e condimento per altri due minuti e possiamo togliere dal fuoco. Una spruzzata di pecorino romano e di prezzemolo e siamo pronti per andare in tavola.

Approfondimento

Ecco il primo piatto con patate e salsiccia che renderà il nostro autunno indimenticabile

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te