Risparmiare e procurarsi oggetti gratis senza dover pagare nulla è possibile grazie a questi gruppi che stanno spopolando

risparmiare

Sono tante le famiglie italiane e non che in questo periodo stanno facendo i conti con i rincari. Materie prime, benzina, alimenti e anche beni come mobili e accessori per la casa. La situazione in questo momento per alcuni è molto complicata.

Per questo motivo sempre più persone stanno cercando nuovi modi per risparmiare il più possibile. E non solo per quanto riguarda i consumi o per la spesa, ma anche per quello che serve in casa. Mobili, suppellettili, ma anche accessori per la pulizia e chi più ne ha più ne metta.

Non è semplice trovare offerte convenienti quando si tratta di questo genere di bene. Per questo in tanti si affidano al vintage, ai mercatini dell’usato o allo scambio di merce. E proprio sulla scia di questa ondata di risparmio ecco che nasce un’idea davvero interessante.

Risparmiare e procurarsi oggetti gratis senza dover pagare nulla è possibile grazie a questi gruppi che stanno spopolando

Spesso e volentieri ci siamo trovati ad acquistare oggetti che poi abbiamo riposto in cantina. Magari presi dalla foga di provare qualche nuovo accessorio per la cucina, tipo la friggitrice ad aria. Oppure abbiamo ricevuto in regalo piatti o vasi che non ci piacciono ma non possiamo rendere.

Ecco, quindi, che qualcuno ha provato a venderli sulle varie piattaforme di usato disponibili. Ma spesso i ricavi sono talmente bassi che alla fine neanche conviene. Allora che fare per dare una nuova vita a cose inutilizzate che magari fanno comodo a qualcun altro? Regalarle.

Come funziona?

Ecco che nascono in tutta Italia e anche in diverse città del Mondo questo tipo di gruppi. Il social più utilizzato è sicuramente Facebook, anche per la possibilità di pubblicare foto e moderare le conversazioni. Le regole sono semplicissime e sono più o meno identiche per tutti i vari gruppi delle varie città.

Si pubblica la foto e le caratteristiche di ciò che si vuole regalare, si attende la prenotazione e si assegna l’oggetto. Ma verrebbe da chiedersi, è così facile? Sì, lo è, ma ad una condizione, l’oggetto va ritirato sul posto. Proprio per evitare costi di consegna o trasporto bisogna andare a prenderlo dalla persona che lo mette a disposizione. In alcuni casi come con i vari mobili potrebbe anche essere necessario smontarli.

Trovare questi gruppi è semplice, basta fare una piccola ricerca su Google o su Facebook. Digitando “Te lo regalo se vieni a prenderlo” e la propria città appariranno i vari risultati.

Sembra un sogno risparmiare e procurarsi oggetti gratis senza dover pagare, eppure è la realtà. Grazie a questi gruppi nati sui social è possibile fare veri affari e a costo zero. In un momento come questo è sempre utile risparmiare qualcosina in più e non solo in bolletta. Magari facciamo più attenzione anche a cosa mettiamo nel carrello. Non c’è bisogno di rinunciare ai nostri alimenti preferiti ma basta solo seguire qualche consiglio anti spreco.

Approfondimento

Ecco come questo semplicissimo oggetto può farci risparmiare sulla bolletta della luce

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te