Riprendiamoci la vista con gli occhiali stenopeici

occhiali

Riprendiamoci la vista con gli occhiali stenopeici. Oggi è la Giornata Mondiale della Vista. Un evento annuale, sotto l’alto Patronato del Presidente della Repubblica, dedicato alla salute del senso più importante per l’uomo. Quest’anno IAPB Italia Onlus, l’Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità, vuole attirare l’attenzione sulla centralità della vista nella salute. Con l’età la vista si abbassa e la correggiamo con l’uso delle lenti. Alcuni cercano di preservarla consumando molti mirtilli. Ma non molti sanno che è possibile riconquistarne un pò con un continuo esercizio quotidiano, che si effettua con occhiali speciali, detti stenopeici. Vediamo di cosa si tratta con gli esperti di Salute di ProiezionidiBorsa.

Due miliardi di persone hanno problemi di vista

La vista è il senso che utilizziamo di più per compiere molte azioni quotidiane. La consideriamo automatica e invulnerabile, finché non sorge un problema. E allora ci accorgiamo della sua importanza. E di quanti intorno a noi soffrono di qualche patologia agli occhi. Attualmente le persone che soffrono per problemi di vista sono oltre 2,2 miliardi in tutto il mondo.

Riprendiamoci la vista con gli occhiali stenopeici

Per correggere un difetto visivo possiamo, dunque, utilizzare un paio di occhiali creati su misura per integrare le carenze di messa a fuoco. Di tutto ciò che ci circonda, oppure solo da vicino o solo da lontano. Ma esistono anche occhiali che allenano il nostro occhio perché recuperi da solo un pò di funzionalità. Scopriamo il loro uso e le loro caratteristiche.

Come funzionano gli occhiali stenopeici

Gli occhiali stenopeici hanno lenti di plastica nere, con piccolissimi fori, detti rasterbrille. Inforcandoli, scopriamo di avere una visione nitida e limpida anche senza l’uso delle lenti. Sono consigliati per leggere, lavorare al pc, guardare la tv. Non si devono usare per guidare o leggere in una condizione di scarsa luce naturale. Riprendiamoci la vista con gli occhiali stenopeici.

Questi occhiali sono adatti per chi ha l’occhio miope, ipermetrope, presbite. Per correggere l’astigmatismo. Sono usati anche da chi soffre di cataratta o di albinismo, da chi soffre di secchezza o di rilassamento muscolare. Ma anche da chi vuole semplicemente far riposare i propri occhi dopo ore e ore al pc.

Niente magia: sfruttano una legge fisica

Gli occhiali stenopeici ci danno un sollievo “magico”. Ma non c’è nessuna magia che li guida, si basano, infatti, su un principio fisico. Sui fori del reticolo di questi occhiali, non passano i raggi obliqui, ma solo quelli paralleli che riescono a raggiungere il bulbo oculare. Per questo motivo, l’immagine cade nitidamente sulla retina. Dunque, l’occhio si affatica di meno, perché non deve cercare le immagini visive ma solo la luce. La micro-ginnastica per gli occhi offerta dagli occhiali stenopeici migliora, pertanto, l’efficienza visiva, la lubrificazione del bulbo oculare e allevia la stanchezza.

Consigliati per te