Questo oggetto in bagno utile per l’ordine viene trascurato ma andrebbe pulito con più frequenza

bagno

L’inverno è la stagione che ci invita a stare in casa. Il freddo, infatti, invoglia a stare al calduccio della nostra abitazione. Soprattutto, in questi giorni, quando le temperature più rigide ci inducono a non mettere nemmeno il naso fuori di dalla porta di casa.

Al di là del legittimo riposo del quale tutti abbiamo bisogno, potremmo approfittare per fare fruttare questo tempo casalingo.  Magari, dedicandoci a determinate faccende che siamo soliti trascurare. Anche nella pulizia, si cerca di solito di dedicarsi agli oggetti con i quali interagiamo principalmente, prestando meno attenzione a quelli, magari, meno in vista. Prendiamo il bagno, ad esempio.

Ovvio (o, almeno, si spera) che i sanitari siano la priorità per la nostra igiene e ai quali dedichiamo molto tempo. Per proseguire con una passata allo specchio grande, una alla doccia e alla vasca e ci fermiamo qui. Eppure, in questo spazio c’è molto di più. Ad esempio, questo oggetto in bagno utile dove possiamo anche mettere al sicuro i nostri prodotti preferiti viene trascurato, eppure racconta molto di noi. Nulla di segreto e di misterioso, ma di certo utile.

Prendiamoci il giusto tempo per fare ordine anche al suo interno

Tutti dovremmo averne almeno uno che apriamo velocemente, al mattino, senza badare più di tanto al suo ordine. Si tratta del mobiletto del bagno, luogo dove finiamo per accumulare decine di prodotti frutto di chissà quali storie, magari regalati e ricevuti in omaggio. A quando risale l’ultima volta che lo abbiamo svuotato con pazienza, pulito come si deve e riordinato in maniera funzionale?

Ecco, l’inverno potrebbe essere una stagione propizia per prenderci il dovuto tempo e consacrarlo al mobiletto. Iniziamo a togliere tutti i prodotti che sono giacenti al suo interno. Molti sono stati aperti e abbandonati e anche scaduti. Altri sono rimasti chiusi, riposti al suo interno, magari, dopo un regalo natalizio poco apprezzato e mai adoperato. Questa è l’occasione giusta per fare un po’ di spazio, eliminando il superfluo.

Questo oggetto in bagno utile per l’ordine viene trascurato ma andrebbe pulito con più frequenza

Prima di buttare i profumi che non usiamo più, ad esempio, potremmo pensare a come riutilizzarli. Guardiamo bene al suo interno, perché è probabile che siano formati degli aloni causati dai prodotti del bagno riposti ancora bagnati. Per eliminare i fastidiosi cerchi basterebbe utilizzare un panno morbido, appena inumidito con dell’acqua tiepida, ripassando il tutto con un panno asciutto. Che è la regola che dovremmo seguire sempre. Meglio perdere un minuto in più al mattino, che ritrovarsi poi con un mobiletto segnato e difficile, magari, da riportare al suo stato originale.

In quel caso, se non bastasse l’acqua calda, prima di fare qualsiasi cosa, ricordiamoci che molto dipende anche dal tipo di rivestimento. Ogni produttore, solitamente, indica, nel foglietto di istruzioni allegato, cosa utilizzare, in che modo e in quale quantità, i prodotti specifici per quelle superfici. Il legno sarà diverso dal marmo e quello che va bene per uno, non deve essere necessariamente adatto all’altro. Basterebbe però pulire il tutto con frequenza, iniziando con il riporre i prodotti purché ben asciutti e senza che diventi il deposito dell’accumulatore seriale.

Consigliati per te