Questa attività potrebbe aiutare a contrastare con più efficacia gli effetti di un terribile tumore

esofago

L’esofago è situato tra la gola e lo stomaco. Un tumore potrebbe colpire questo tratto di 20-30 cm circa e largo tra i 2-3 centimetri. Questa patologia occupa il sesto posto nella classifica dei tumori a maggiore tasso di mortalità, secondo l’Agenzia Internazionale della Ricerca sul Cancro (AIRC). Chirurgia o chemioterapia sono le due soluzioni adottate per curare questa malattia. Uno studio inglese ha fatto una scoperta molto interessante riguardo le capacità della chemioterapia di fare regredire il tumore all’esofago.

Secondo L’Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM) nel nostro Paese ogni giorno ci sono mille nuovi malati di tumore. Le patologie più frequenti sono quelle al polmone e al colon. Ma un tumore supera per frequenza queste due patologie.

La prevenzione è una delle armi che possono aiutare a combattere il cancro. La medicina ci insegna che la dieta ha un ruolo importante nella prevenzione dei tumori. Un regime alimentare sano ricco di frutta e verdura può essere d’aiuto per allontanare i rischi di cancro. Anche una semplice insalata potrebbe avere benefici in chiave anti tumore.

Questa attività potrebbe aiutare a contrastare con più efficacia gli effetti di un terribile tumore

Oltre a un regime alimentare sano e ad abitudini salutari anche un’altra abitudine può aiutare a fare regredire il tumore all’esofago. I medici del Guy’s and St. Thomas’NHS Foundation Trust hanno scoperto che l’attività fisica aumenterebbe l’efficacia della chemioterapia nella cura del cancro alla gola. In Gran Bretagna Andrew Davies, consulente di chirurgia del tratto gastrointestinale, ha realizzato uno studio specifico su pazienti con questa patologia tumorale.

L’esperimento ha riguardato 40 pazienti colpiti da tumore all’esofago e in trattamento chemioterapico. Questi pazienti hanno svolto settimanalmente dell’attività fisica prima, durante e dopo il periodo di trattamento chemioterapico. Alla fine del periodo i risultati della chemioterapia del gruppo sono stati confrontati con quelli di pazienti con età e stato del tumore simili. Lo studio ha rivelato che il tumore nei pazienti che avevano fatto attività fisica regolarmente, si era ridotto maggiormente. Questo studio è stato poi pubblicato il 2 febbraio 2022 sul British Journal of Sports Medicine.

Secondo il medico che ha condotto l’esperimento, i risultati dimostrano che l’attività fisica potrebbe aiutare la chemioterapia nell’obiettivo di fare regredire il cancro all’esofago. Ma questa attività potrebbe aiutare anche ad aumentare l’efficacia della chemioterapia con altri tipi di tumore. Fare palestra o moto potrebbe essere un modo per aumentare la capacità di questa terapia nella cura di altre patologie tumorali.

Approfondimento

Oltre a colesterolo e trigliceridi anche questo valore del sangue è importantissimo per aiutare a prevenire il tumore alla prostata

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te