Quando fare ecografia addome completo e cosa si va a cercare negli organi

ecografia

L’ecografia è uno degli esami medici più utilizzati nelle strutture sanitarie pubbliche e private. E questo anche perché, rispetto alla radiografia, l’ecografia è un esame con fini diagnostici ad ultrasuoni. E quindi senza esposizione ai raggi X. Occupiamoci al riguardo di un particolare aspetto sull’ecografia. Ovverosia, quando fare ecografia addome completo e cosa si va a cercare negli organi.

Come, quando e perché fare ecografia addome completo

Nel dettaglio, fare ecografia addome completo significa andare ad esplorare tanti organi. Così come si possono rilevare eventuali lesioni. Allora, quando fare ecografia addome completo e cosa si va a cercare negli organi?

Per esempio, se il dottore consiglia di fare ecografia per controllare lo stomaco. Ma pure il pancreas, la milza ed il fegato. Fare ecografia addome completo, inoltre, significa pure poter esplorare i reni. Le vie biliari, la vescica e la cistifellea. Inoltre, negli uomini la prostata. E nelle donne le ovaie e l’utero.

Come prepararsi ad una ecografia completa all’addome

Quella dell’addome completo è quindi un’ecografia importante per la quale il paziente deve comunque essere diligente. La fase di preparazione all’esame diagnostico, infatti, prevede di digiunare nelle sei ore precedenti. Inoltre, l’esame va fatto a vescica piena. Il che significa che una o due ore prima occorre bere molta acqua naturale. Ma sono ammesse pure bevande come la camomilla o il tè.

Rispetto alla radiografia per questo tipo di esame non ci sono restrizioni. E nemmeno limitazioni o controindicazioni. E questo significa che su consiglio del medico tutti possono fare all’addome un esame ecografico completo.

Dopo aver cosparso sulla parte da esaminare il gel trasparente, il medico acquisirà le immagini. Quelle degli organi interni passando sull’addome la sonda ad ultrasuoni. Lo specialista, per un esame diagnostico più accurato, potrà chiedere al paziente di mettersi di fianco. Ed in certi casi pure di trattenere il fiato per qualche secondo.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te