Quali sono le sanzioni in caso di mancata revisione del veicolo

revisione auto

La normativa vigente impone la revisione della propria auto per garantire la sicurezza del conducente, dei passeggeri e delle altre auto. Quest’attività è obbligatoria e la sua inosservanza comporta delle sanzioni. In particolare, il Codice della Strada prescrive, all’art. 80 che: “le auto devono funzionare in modo efficiente per poter circolare su strada e trasportare cose e persone”. Quindi, la revisione dell’auto è obbligatoria e la violazione della relativa prescrizione comporta la comminazione di una sanzione amministrativa che va da 169 a 7.953 euro. La rilevante forbice che intercorre tra la sanzione minima e massima dipende da una serie di fattori. Ebbene, vediamo nello specifico quali sono le sanzioni in caso di mancata revisione del veicolo.

Tipo di sanzioni

La sanzione amministrativa normale, che viene applicata in assenza di aggravanti, varia tra i 169 e 679 euro. Se, invece, si riscontra che mancano due revisioni di seguito, può scattare una multa pari al doppio dell’importo. Inoltre, accanto alla sanzione pecuniaria, si subisce anche la sospensione della circolazione immediata e la segnalazione sul libretto.

A fronte di ciò, è concessa la possibilità di circolare solo per portare l’auto a fare la revisione. Se, poi, si viene colti a circolare su strada e si accerta che l’auto non ha superato la revisione, la multa può variare tra 1.957 e 7.953 euro. Se, inoltre, si dovesse accertare che c’è recidiva nella violazione del medesimo adempimento, si rischia anche il fermo amministrativo dell’auto per 90 giorni. In più, nei casi più gravi, vi è addirittura la confisca del veicolo.

Ancora, abbiamo che se la revisione risulta falsa, si rischia una multa tra i 419 e i 1682 euro, nonché il ritiro della carta di circolazione. Una volta chiarito, nelle disparate situazioni, quali sono le sanzioni in caso di mancata revisione del veicolo, vediamo cosa accade a chi esegue la revisione.

Sanzioni per chi effettua le revisioni

Ebbene, in caso di revisione scaduta, non effettuata o non superata, anche l’officina che ha revisionato l’auto rischia delle sanzioni.  In particolare, i centri di revisione, controllati dal Ministero dei Trasporti, rischiano una multa che va dai 422 ai 1.695 euro.

Inoltre, anche per loro sono salate le sanzioni in quanto nell’ipotesi di violazioni ripetute, l’ufficio referente della Motorizzazione revoca la concessione. A tal uopo bastano tre revisioni sbagliate. Se, poi, si accerta la sussistenza anche di una sola revisione falsa, si ha la cancellazione dal registro dei revisori a tempo indeterminato. Considerate le conseguenze veramente disastrose a cui va incontro sia l’utente della strada che le officine autorizzate, conviene davvero attenersi alle regole.

Si pensi, vieppiù che il costo della revisione non è neppure elevato. Infatti, se la si esegue presso la Motorizzazione, il costo parte da soli 45 euro, a fronte delle cifre molto più elevate richieste dalle officine.

Approfondimento

Quali sanzioni comportano la detrazione dei punti dalla patente

Consigliati per te