Qual è il gatto che si ammala di meno?

gatto

Tra tutte le varie tipologie di gatto, ne esiste una che si ammala di meno? La risposta è sì, esiste un gatto che si ammala di meno rispetto agli altri. Di cani e gatti esistono moltissime razze, e si sa che ad esempio i cani di razza sono più fragili rispetto a quelli non di razza.

Il bulldog francese è una razza di cane molto fragile e ha quasi sempre bisogno, soprattutto da piccolo, di fare l’aerosol perché soffre della sindrome brachicefala. Ovviamente questo non riguarda solo i cani, ma anche i gatti.

I mici famosi nella storia

Vediamo ora in breve quali sono stati i gatti neri più famosi. Partiamo con il dire che nel mondo del cinema il gatto nero è sempre stato associato ai film horror o di fantasia, in cui comparivano le streghe. Impossibili dimenticarsi Salem, il gatto di “Sabrina, vita da strega”.

Andando un po’ indietro nel tempo, lo scrittore Edgar Allan Poe, famoso per i suoi scritti di paura, ha intitolato uno dei suoi racconti proprio “Il gatto nero”. Il felino quindi, nonostante le mille sfumature di significato che può assumere, è da sempre un animale che vive nella cultura passata e odierna.

Qual è il gatto che si ammala di meno?

Al mondo esistono moltissime razze di gatto, ma oggi non ci concentreremo sulla tipologia di razza, ma sul colore del nostro felino. Qual è il gatto che si ammala di meno? Secondo una ricerca dell’Istituto nazionale per la lotta al cancro degli USA, il gatto che si ammala di meno è quello nero. Quel gatto tanto venerato dagli Egizi, ma che invece nel Medioevo era considerato alleato delle streghe e per questo motivo portava sfortuna.

Gli studiosi infatti ritengono che il gatto nero ha meno possibilità rispetto ad altri gatti di ammalarsi.

Approfondimento

Ecco il motivo per cui i gatti sanno salire sugli alberi ma spesso non riescono a scendere.

Consigliati per te