Pochi lo sanno ma senza questi adempimenti il cane non è tuo e rischi la multa

cane

Che il cane venga comprato o che venga trovato per strada ed adottato non basta portarlo a casa per diventarne proprietari. Ci sono precisi passaggi burocratici da seguire altrimenti, pochi lo sanno, ma senza questi adempimenti il cane non è tuo e rischi la multa.

Quando serve un vero passaggio di proprietà

Se entriamo in possesso di un cane con il micro chip sottopelle è necessario fare un vero passaggio di proprietà. Infatti il micro chip dimostra che prima quel cane apparteneva ad un altro soggetto. Questi adempimenti formali non vanno considerati noiosi ed incomprensibili. Servono a tutelare anche il nuovo proprietario. Per esempio se compriamo il cane in un negozio di animali od in un allevamento spendiamo anche cifre piuttosto alte. È allora bene sapere che si può restituire il cane se presenta difetti non visibili al momento dell’acquisto. Per esempio una malattia congenita che lo farà stare male per gran parte della vita o che potrebbe farlo vivere veramente poco.

Forse in pochi lo sanno ma senza questi adempimenti il cane non è tuo e rischi la multa.

Da quando esiste il microchip

Esiste dal 2004 ed è obbligatorio che il veterinario lo inserisca. I cani comprati prima del 2004 hanno il vecchio tatuaggio e non è necessario far mettere anche il microchip. Quando si fa mettere il microchip al proprio cane il veterinario consegna al padrone un certificato che contiene le stesse informazioni del microchip. Le informazioni sono nome, cognome e codice fiscale ed indirizzo del proprietario e gli elementi identificativi del cane. Praticamente questo certificato è una specie di carta di identità del cane. Se il proprietario cambia indirizzo di residenza deve comunicarlo. Altrimenti rischia una multa da 38 a 232 euro.

Altro documento obbligatorio

Se l’acquisto riguarda un cane di razza è necessario farsi dare anche il pedegree dell’animale. Non si possono vendere animali di razza senza il pedigree. Si tratta di un documento molto articolato che non contiene solo gli elementi descrittivi di quel cane. Indica anche quali suoi antenati sono stati campioni in concorsi di razza.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te