Perché il cavolfiore diventa nero e i broccoli perdono il verde in orto e come evitarlo con 2 incredibili trucchetti

orto

Consumare frutta e ortaggi di stagione ha un valore ancora maggiore per chi coltiva da sé i propri prodotti. Sono tantissime, infatti, le persone che ripagano il loro sacrificio con la garanzia di alimenti genuini e saporiti. Il mese di febbraio è ancora un mese in cui poter assaporare tutta la delicatezza di prodotti come cavolo, lattuga, cavolfiore e broccolo.

Una minaccia, tuttavia, spesso danneggia proprio questi ultimi 2 prodotti della terra. E, poiché si tratta d’ingredienti davvero molto utilizzati in cucina, ecco qualche possibile soluzione alla causa.

Il broccolo romanesco, ad esempio, potrebbe mostrare un generale annerimento del fiore, all’incirca all’altezza della punta centrale. Non si tratta di un annerimento che avviene dopo la raccolta e con la conservazione in frigorifero o in dispensa, ma in fase di coltivazione.

Come comportarsi in caso di annerimento del fiore

A dispetto di ciò che potremmo pensare, l’annerimento di cavolfiore o broccolo sulla pianta è un fenomeno davvero ricorrente. E non è strano chiedersi perché il cavolfiore diventa nero e i broccoli mostrano un fiore rovinato già in fase di coltivazione sulla pianta.

Si tratta di vere e proprie necrosi, che rendono il fiore meno appetibile. La causa principale è spesso l’intensità delle brinate e l’arrivo di un’ondata di gelo improvviso. Queste colture, pur essendo tipicamente resistenti e invernali, subiscono una sorta di shock e la pianta reagisce con un annerimento del fiore.

Perché il cavolfiore diventa nero e i broccoli perdono il verde in orto e come evitarlo con 2 incredibili trucchetti

La causa è, quindi, una particolare condizione climatica sfavorevole a queste piante. Ma quale potrebbe essere la soluzione? Un piccolo trucco consiste nel posticipare il trapianto, in modo da rinviare la raccolta alla fine dell’inverno. Il periodo tra trapianto e raccolta dipende fortemente anche dalla varietà di coltura.

Altra soluzione sembrerebbe la copertura delle piante con una struttura ricoperta da “tessuto non tessuto”, ovvero TNT. Questo consentirà di riparare le piante di notte dalle temperature troppo basse e scoprirle per serate con temperature più miti.

Cosa fare del fiore

Purtroppo non è possibile recuperare un fiore in parte annerito, ma basterà eliminare la parte rovinata dal gelo e consumare il resto. Addirittura, sembrerebbe che un broccolo colpito dal freddo produrrebbe anche meno puzza e cattivo odore durante la cottura.

Certo, un annerimento potrebbe essere anche il segno di malattie che colpiscono la pianta del broccolo o del cavolfiore. Fra queste, la peronospora, un attacco fungino che porterebbe il cavolfiore a scurirsi.

Lettura consigliata

Conoscere queste abitudini delle talpe aiuterebbe ad allontanarle ed evitare buchi in giardino o danni alle piante

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te