Per fortuna con questo metodo i fili aggrovigliati saranno solo un brutto ricordo

cavi usb

La tecnologia è onnipresente. Computer, tablet, smartphone. Nessuno può fare a meno dei propri dispositivi. Saperli usare al meglio è un requisito fondamentale anche nel mondo del lavoro. Siamo nel secolo del digitale e dell’Innovazione.

Si possono fare migliaia di cose. Studiare, chattare, leggere notizie sui social network.

Ogni giorno ci sono delle novità. Anche riguardo alle periferiche. Basti pensare a cuffie, caricabatterie e cavi vari. Un problema serio sono proprio questi ultimi.

Per fortuna con questo metodo i fili aggrovigliati saranno solo un brutto ricordo.

Un problema abbastanza serio

I fili tendono ad attorcigliarsi tra loro. Si tratta di un problema abbastanza serio. Oltre ad essere una notevole perdita di tempo, infatti, a lungo andare si possono avere persino dei danni ai dispositivi.

Si può tranquillamente virare su auricolari bluetooth. Anche questi, però, possono presentare degli intoppi. La soluzione perfetta fortunatamente è dietro l’angolo.

Per fortuna con questo metodo i fili aggrovigliati saranno solo un brutto ricordo

Come fare? Come riuscire a risolvere un fastidio che può creare anche dei problemi seri?

Niente paura, ci sono dei metodi geniali che si possono utilizzare. Nelle prossime righe si prenderà in esame uno in particolare.

Immaginiamo di avere un caricabatterie con un cavo attorcigliato con nodi inestricabili. Tenerlo così, senza una molla o qualcosa del genere, andrebbe solo ad esacerbare la problematica. La soluzione è una sola. Bisogna prendersi la briga di stendere completamente il filo. A questo punto, si prende una penna o una matita. Questa ci servirà da impalcatura intorno alla quale avvolgeremo il cavo come fosse una spirale. Adesso useremo un asciugacapelli per riscaldare e fissare la forma.

Il risultato sarà un filo attorcigliato come quello dei telefoni antichi. In tal modo, non avremo più il fastidioso problema dei cavi aggrovigliati e caotici che ci affligge così tanto.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te