Non solo con i funghi col radicchio e con la salsiccia, il risotto anche con la zucca resta un grande classico della cucina italiana anche con un tocco esotico e fresco

riso

La stagione della zucca sta per finire e tra poco sarà difficile trovarla dall’ortolano. Ampiamente utilizzata per piatti dolci e salati e in accompagnamento ad altri ingredienti dal sapore interessante, questo ortaggio è davvero versatile. Ipocalorico, dalle numerose virtù, la zucca si presenta dalle differenti forme e dai diversi colori.

Sono numerosi i modi in cui la si può utilizzare in cucina. In padella, al forno al vapore e anche frullata, dopo la cottura, per una zuppa calda o per un purè dolciastro. Chi ama la zucca la assume anche centrifugata, meglio la mattina, a digiuno. Un classico della cucina nostrana è il risotto con la zucca.

Molto la comprano surgelata, già pulita e affettata, perché vorrebbero evitare la fatica di sbucciarla. Basterebbe, tuttavia, inserirla nel forno microonde al massimo della potenza per alcuni minuti. In questo modo la scorza si ammorbidirà e sarà facile toglierla, tagliate poi la polpa e pulirla. Infatti, poi occorre togliere anche i semi che si potranno tostare e mangiare come snack.

Questo frutto in cucina può essere valorizzata in mille modi

E adesso possiamo passare alla preparazione del nostro risotto. Le varianti di questo piatto possono essere infinite a seconda dei gusti e delle preferenze. La zucca, infatti, può essere abbinata alla salsiccia, alla pancetta, allo speck e anche al gorgonzola. C’è chi non può fare a meno di aggiungere lo zafferano. Una scelta indiscutibile.  Di ricette ce ne sono davvero di gustose. Infatti, vediamo come ci si può innovare, visto che il risotto si può apprezzare non solo con i funghi, col radicchio, ma in altri modi.

Il risotto è un piatto molto amato dagli italiani, anche se spesso con un tocco di contaminazione, si può osare e utilizzare un ingrediente esotico. Perché non provarci abbinando la zucca allo zenzero, un alimento piccante, fresco e gradevole, anch’esso molto versatile in cucina e un toccasana per la salute. Soprattutto d’inverno, ci aiuta a scaldarci.  Qualcuno potrebbe preoccuparsi del contrasto di sapori tra la dolcezza della zucca e lo zenzero, piccantino. Invece, provare per credere.

Non solo con i funghi col radicchio e con la salsiccia, il risotto anche con la zucca resta un grande classico della cucina italiana anche con un tocco esotico e fresco

Questa la ricetta elaborata per due persone:

180 gr di riso Carnaroli;
200 gr di polpa di zucca;
30 gr di zenzero fresco tritato (+ due fettine per la decorazione);
1 scalogno tritato o mezza cipolla rossa tritata;
700 ml di brodo vegetale;
olio evo;
una noce di burro per mantecare;
3 cucchiai di parmigiano;
1 cucchiaino di zenzero in polvere;
pepe nero;
sale (se necessario).

Dopo aver fatto appassire la polpa della zucca tagliata a pezzetti in forno ventilato a 180° per 30 minuti, ricaviamone una purea. Facciamo soffriggere lo scalogno o la mezza cipolla e lo zenzero tritati in olio evo. Facciamo tostare il riso fiche non inizierà a brillare. Iniziamo a versare un mestolo di brodo e poi via via continuando a mescolare fino ad assorbimento del liquido. Aggiungiamo la purea di zucca e continuiamo a fare cuocere il risotto.

Quando il riso sarà quasi cotto, aggiustiamo di sale a seconda del nostro gusto, aggiungiamo lo zenzero in polvere e una grattata di pepe.
A cottura ultimata, spegniamo e mantechiamo con parmigiano e la noce di burro.
Per servire un piatto di classe, utilizziamo le due fettine di zenzero e dopo averlo affettato alla julienne facciamola soffriggere in olio caldo per qualche secondo. Una volta impiattato il risotto, terminiamo con la julienne di zenzero croccante e una spolverata di pepe nero.

Siamo certi, che non solo con i funghi col radicchio e con la salsiccia, il risotto anche con la zucca può estasiare i palati più raffinati.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te