Non solo centritavola e addobbi luminosi ma la buccia colorata di questo frutto saporito salverà i nostri interni per le feste

addobbi

I primi giorni del mese di dicembre coincidono per molti con un parziale cambio cromatico in casa. Si ritirano fuori, così, gli addobbi, le candele colorate, alcuni centritavola fioriti e via dicendo. Infatti, ci piace l’idea che le festività siano accompagnate da un clima confortevole e allegro tra le mura domestiche. E, se è vero che in commercio esistono infinite varietà di oggetti e festoni, perché non sbizzarrirci nel fai da te e provare anche qualcosa fatto da noi?

È incredibile quanti utilizzi fantasiosi e allegri si possano realizzare grazie alla buccia di un’arancia o di un mandarino. Non solo centritavola e addobbi luminosi ma la buccia colorata di questo frutto saporito salverà i nostri interni per le feste. Dall’aroma piacevole, l’apparenza luminosa e la consistenza morbida.

3 utilizzi d’impatto

La prima idea semplice e carinissima consiste nel creare sagome natalizie con le nostre bucce. Un’idea è quella della sagoma dell’albero. Oppure una classica forma di cometa o di stellina, magari dalle punte leggermente arrotondate e dalle linee sinuose. Queste saranno in grado di fornire un effetto esotico e artistico. Le formine possono essere applicate ovunque: un segnaposto originale, una decorazione da aggiungere alla ghirlanda, una piccola aggiunta per un bigliettino. Peraltro, potremmo dotarci di uno spiedino per applicare una serie di stelline una sopra l’altra. Otterremo così una piccola struttura da aggiungere magari nella terra di un vaso ed accanto ad una pianta.

La seconda idea riguarda invece i rami del nostro alberino. Basta ritagliare la buccia dell’arancia con la forma di un abete. Dobbiamo poi bucarlo per farlo attraversare da una cordicella per assicurarlo così all’estremità del ramo. È importante ricordare che per utilizzare le bucce d’arancia per i nostri arredi per un tempo ragionevole, è importante procedere ad essiccare le arance in forno dopo averle lavorate. Altrimenti potrebbero rovinarsi nel giro di qualche giorno. Sarà sufficiente una temperatura di 50 °C per due orette per ottenere un risultato soddisfacente. Altrimenti può bastare lasciare le bucce essiccare appoggiate sopra un termosifone e adagiate su un pezzo di carta da forno.

Non solo centritavola e addobbi luminosi ma la buccia colorata di questo frutto saporito salverà i nostri interni per le feste

Infine, nulla ci impedisce di utilizzare la buccia arancione del nostro frutto invernale preferito per effettuare dei piccoli ricami bordati. Che sia un cuoricino o altre piccole forme, un uncinetto sottile e un filo ci faranno dare un tocco elaborato ed elegante alla forma. L’utilizzo può andare da un piccolo segnalibro ad una decorazione per chiudere una confezione regalo. Non dimentichiamo infine che oltre alla buccia è possibile utilizzare anche delle rotelle di polpa di arancia. La procedura di essiccatura sarebbe d’altronde in tutto e per tutto simile.

Per quanti invece cercassero qualche dritta per realizzare bigliettini d’auguri in serie con un sistema personalizzato e semplice in grado di farci risparmiare anche qualche euro, ecco un metodo utilissimo. Chi invece cercasse un’idea per una gita fuori porta per vedere l’albero di Natale su acqua più grande del mondo, ecco una meta imperdibile e da record.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te