Non la corsa o la bici ma questo esercizio efficace e divertente aiuterebbe a perdere i chili di troppo

esercizio

Con l’arrivo dell’autunno è facile prendere un po’ di peso. Le temperature si abbassano, la golosità si risveglia. Per coccolarci mangiamo un cioccolatino dopo l’altro e senza neanche accorgercene la nostra linea scompare. Addio muscoli definiti e pancia piatta. Per rimediare, però, potrebbe non essere necessario macinare svariati chilometri correndo o andando in bici. Ecco un esercizio semplicissimo che forse potrebbe aiutarci.

Non la corsa o la bici ma questo esercizio efficace e divertente aiuterebbe a perdere i chili di troppo

Perdere peso muovendo il nostro corpo in modo originale, faticando per soli 5 minuti: sì, potrebbe essere possibile. Ovviamente, uno stile di vita sano e attivo è necessario, se vogliamo ottenere il corpo dei nostri sogni. Nessun esercizio può, da solo, cambiare le sorti del nostro benessere. Ma conoscerne uno facile da eseguire, divertente e che non ci prende troppo tempo potrebbe aiutarci nel raggiungere i nostri obiettivi. Impariamo a fare il bear crawl e inseriamolo nel nostro regime di allenamento.

Bruciare calorie muovendosi a 4 zampe

Una vita sedentaria può indebolire alcuni muscoli, rendendoci meno abituati al movimento. Per questo, il bear crawl (la camminata dell’orso) potrebbe essere l’esercizio perfetto per chi trascorre molte ore davanti al computer. Eseguendolo potremmo bruciare molte calorie, coinvolgendo i muscoli di spalle, braccia, addome e gambe. Dunque, non la corsa o la bici ma questo esercizio efficace e divertente aiuterebbe a perdere i chili di troppo che rischiano di rovinare la nostra linea.

Dove eseguire il bear crawl

Per il bear crawl abbiamo bisogno soltanto del nostro corpo e di un po’ di spazio. Non molto, in realtà. Possiamo farlo al parco, nel cortile di casa o addirittura in salotto, spostando qualche mobile, magari. Uno dei punti di forza di questo movimento è proprio la comodità di poterlo svolgere quasi dappertutto.

Un movimento che ci riporta all’infanzia

Il bear crawl potrebbe essere definito come l’applicazione al fitness di un gesto che conosciamo fin da piccoli: gattonare. Le differenze dal movimento dei bimbi, tuttavia, sono sostanziali.

Il bear crawl, infatti, prevede di sollevare le ginocchia affinché il peso sia sostenuto da addominali, spalle e quadricipiti.

Come allenarci con il bear crawl

Innanzitutto, assumiamo una posizione a 4 zampe. Solleviamo le ginocchia da terra. Dovremmo tenere la schiena dritta, anche se nell’esecuzione il sedere potrebbe alzarsi leggermente. Le gambe dovrebbero essere larghe quanto il bacino, le braccia allineate alle spalle. Bene, ora possiamo iniziare a muoverci. Portiamo in avanti una mano e il piede opposto. Continuiamo alternando mani e piedi. I nostri passi non dovrebbero essere troppo brevi, né troppo rapidi.

Bastano 5 minuti

Il nostro obbiettivo è di eseguire il bear crawl per 5 minuti di seguito, senza fermarci. Se abbiamo problemi a completare questa routine, puntiamo a 1 minuto, poi riposiamo e ricominciamo per un altro minuto, fino a raggiungere i 5 previsti. I più allenati, invece, possono aumentare la difficoltà gattonando in pendenza: in salita impegneremo maggiormente le gambe, in discesa le braccia e le spalle.

Se svolto correttamente e con costanza, il bear crawl potrebbe diventare un alleato prezioso nella nostra battaglia contro il grasso in eccesso.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te