Non buttare le croste della pizza ma riutilizzale in buonissime ricette

pizza

Nel mondo gli amanti della pizza si dividono in varie specie.

C’è chi la mangia con le mani, chi la piega a metà come un panino, chi mangia piccoli pezzetti con la forchetta, chi strappa lembi con le dita. Ma non solo, c’è ancora chi finisce sino all’ultima briciola e chi invece mangia solo l’interno.

Questo articolo si rivolge proprio a questi ultimi, coloro che lasciano per qualsiasi ragione il bordo o “cornicione” della pizza. Che sia basso e croccante o alto e soffice, il bordo resta comunque l’indizio per valutare la bontà dell’impasto.

Non è necessario intentare un processo sul perché si deve o meno lasciare il bordo, né se sia uno spreco lecito o no. Ci soffermiamo invece sulle possibilità che quel cornicione di pizza abbandonato ha di diventare un altro piatto.

Ecco perché non buttare le croste della pizza ma riutilizzali in buonissime ricette.

Indice dei contenuti

Idee su come trasformare il bordo e la pizza avanzati

Il sandwich di pizza. In questo caso possiamo utilizzare i tranci della pizza avanzati e verdure e formaggi che abbiamo nel frigo. L’idea è semplice e consiste nel riscaldare le fette avanzate nel forno. Nel frattempo prendiamo olive, capperi, dei filetti di acciuga e dei pomodorini freschi. Basterà prendere i tranci e condirne una parte, sovrapponendo un’altra fetta. Anche questa andrà guarnita con dei pomodorini e tagliata in spicchi più piccoli. Usate anche del basilico. Ecco pronti i vostri sandwich.

Bocconcini di pollo in crosta di pizza. Prendiamo il bordo della pizza avanzato e mettiamolo in un mixer. Tritiamo e condiamo con basilico o erbe a piacimento. Adesso prendiamo il pollo tagliato a bocconcini e passiamolo nell’uovo e poi nell’impanatura ricavata. Scaldiamo abbondante olio per fritture e friggiamo i bocconcini.

Torta di crosta di pizza. Prendiamo la crosta della pizza senza condimento. Bagnamo con del latte (anche vegetale). Aggiungiamo due uova sbattute, 50 grammi di zucchero, dell’uvetta ammollata, delle gocce di cacao. Mescoliamo tutto. Imburriamo uno stampo da plumcake e versiamo l’impasto. Cuociamo in forno a 180° per 40-50 minuti, controllando con uno stecchino la cottura. Di questa ricetta è possibile fare una versione salata utilizzando formaggi e verdure avanzate.

Canederli, pangrattato e lasagne

Canederli di crosta di pizza. Come per il pane, possiamo usare i bordi della pizza per fare dei canederli. I canederli sono delle polpette di pane, specialità del Trentino Alto Adige. Usiamo la crosta della pizza ammollata in brodo, aggiungiamo uova, aromi vari e verdure, come  ad esempio gli spinaci. L’impasto dovrà risultare poroso. Aggiungere della farina in caso fosse necessario. Nei canederli nessuno vieta di mettere nell’impasto anche pezzi di formaggio avanzati, salumi e verdure.

Pangrattato di bordi di pizza. Potete semplicemente mettere i bordi avanzati nel forno a media temperatura per renderli ancor più duri. Una volta freddi metteteli frullateli e avrete un’ottima impanatura. Conservatela in frigo per qualche giorno al massimo.

Lasagna di pizza avanzata. Se vi è avanzata molta pizza, non vi resta che rivestire una teglia quadrata sovrapponendo le fette. Fate della besciamella e ricopritele. Mettete in forno a 170° per 20 minuti. Potete aggiungere del formaggio grattugiato sulla superficie per avere una crosta dorata.

Ora avete un motivo per non buttare le croste della pizza ma riutilizzali in buonissime ricette.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te