Nessuna fatica per pulire il forno dalle incrostazioni con questo rimedio naturale che disinfetta e profuma meglio di limone e scorze d’arancio

forno

Il forno non sempre lo utilizziamo, o almeno non ogni giorno. Tuttavia quando ci mettiamo qualcosa a cuocere, è difficile trovarlo pulito. È facile, invece, che macchie di unto e schizzi di sugo, possano trovarsi a fine cottura un po’ dappertutto. Vediamo, allora come fare a pulirlo senza doversi rompere la schiena.

In effetti, il forno si trova per la maggior parte dei casi, in una posizione un po’ scomoda per le pulizie. Bisogna abbassarsi, infilare la mano nei punti in cui non sempre vi si arriva agevolmente. Si rischia anche di beccarsi qualche blocco alla parte lombare. Per questo motivo, a volte non si pulisce subito e si preferisce rinviare, attendendo qualche altra cottura.

Diverso, invece, è per il forno a microonde, che è più piccolo e si può spostare e pulire con facilità. Vi sono comunque anche i fornetti elettrici, alcuni di dimensioni grandi. Anche questi si possono sistemare su dei ripiani, cosa che facilita la pulizia. In ogni caso nessuna fatica per pulire il forno dalle incrostazioni e potemmo seguire qualche consiglio per sgrassarlo velocemente.

Risolvere i problemi di pulizia

Se volessimo dire addio ai vari problemi di pulizia, che riguardano il forno e le sue superfici, il sistema ci sarebbe. Per il forno a microonde, mettiamo una ciotola con acqua e succo di limone al centro del piatto rotante. Accendiamo a buona potenza e lasciamo per qualche minuto. L’acqua col limone si distribuirà sulle pareti. Poi spegniamo, lasciamo raffreddare e non ci resterà altro che passare una spugnetta.

Nessuna fatica per pulire il forno dalle incrostazioni con questo rimedio naturale che disinfetta e profuma meglio di limone e scorze d’arancio

Stessa cosa si potrebbe fare col forno classico. Si manda in ebollizione l’acqua sul fuoco, mentre si preriscalda il forno a 180 gradi. Si aggiunge nell’acqua dell’aceto a parti uguali e si mette al centro del forno. Il calore del forno acceso farà spargere la soluzione sulle pareti. Non ci resterà che spegnere e attendere che il forno si raffreddi, e passare le superfici con la spugna.

Un altro sistema molto simpatico e facile è il seguente. Procuriamoci due spruzzini. In uno mettiamo dell’aceto di vino bianco. Nell’altro, una soluzione di acqua tiepida e 3 cucchiai di bicarbonato di sodio. Con quest’ultima spruzziamo abbondantemente l’interno del forno e lasciamo agire pochi minuti. Poi spruzziamo anche l’aceto.

Si formerà della schiuma innocua, ma dal potere disincrostante. Non ci resterà che passare la spugnetta e pulire. Lasciamo solo il portello aperto per far asciugare il forno, prima di richiuderlo. Un trucchetto che lascerà anche un gradevole profumo d’aceto.

Consigliati per te