Migliorare la depressione e l’ansia senza medicinali è possibile con questi aiuti terapeutici naturali

depressione

5 persone su 100 nel mondo soffrono di stati depressivi. Si stima che le più colpite siano le donne. E il numero non tenderà a scendere. Soprattutto dopo i quasi due anni di pandemia, la situazione sembra essere peggiorata. Oggi questa patologia colpisce spesso anche i bambini e gli adolescenti.

Anche l’ansia è una condizione frequente. E passare da questa alla depressione è un passo breve. Si inizia con sintomi irrilevanti, di cui spesso non ci si accorge. Col passare del tempo la sintomatologia, se ignorata, peggiora. Per diagnosticare un episodio di depressione, i medici devono valutare la presenza di 5 sintomi minimo in 2 settimane. Da ciò possono comprendere a che stadio di depressione si trova la persona.

Ma quali sono i sintomi principali di una depressione in corso? Il più delle volte si inizia con mancanza di sonno o stanchezza cronica. Seguono mancanza di energia, indecisione e incapacità di concentrazione, mancanza di stimoli e interesse. Fisicamente si avverte spesso una diminuzione o un aumento eccessivo di peso. L’umore inizia ad essere depresso per la ma gran parte del tempo e si soffre di momenti di agitazione. Si può arrivare ad avere pensieri di morte o suicidi.

Migliorare la depressione e l’ansia senza medicinali è possibile con questi aiuti terapeutici naturali

Poiché la depressione e l’ansia possono avere varie cause, è importante chiarirne la fonte. Esiste la depressione genetica, quella biologica, quella psicologica e quella sociale. Spesso al primo incontro col medico terapeuta viene fatta la domanda se in famiglia ci sono precedenti. Infatti, possono essere determinanti sia la genetica che la presenza di neurotrasmettitori in alcune aree del cervello. Una volta accertata la causa si passa alla cura.

Al di là dell’aiuto di uno psicoterapeuta, migliorare la depressione e l’ansia senza medicinali è possibile con questi aiuti terapeutici naturali. Il punto di partenza è un’alimentazione corretta e ricca di omega3. Esistono cibi considerati “antidepressivi” perché alzano i livelli di serotonina (ormone della felicità). C’è poi il capitolo riguardante l’attività fisica che può dare una mano per aumentare l’autostima.

Tra gli aiuti alternativi, poi, esistono una serie di rimedi naturali. Ovviamente, a differenza dei medicinali tradizionali, sono più o meno efficaci. Tra questi annoveriamo l’estratto di Ginkgo Biloba, usato anticamente e oggi sfruttato per l’Alzheimer e come aiuto antidepressivo. Seguono la Valeriana e l’Ipericum, che hanno dimostrato di avere buoni effetti su stati depressivi lievi o medi. L’uso di tutti questi deve avvenire dopo aver fatto richiesta al proprio medico. Questo perchè bisogna anche valutare alcuni effetti collaterali possibili.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te