Le perle nascoste di Roma che puoi visitare solo nei prossimi week-end

roma

Anche se ti sembra di conoscerla come le tue tasche, Roma riserva sempre delle sorprese. Hai mai sentito parlare, per esempio, dell’Orto Monastico di San Paolo? Oppure hai mai avuto occasione di entrare nella Nuvola? Se sei curioso, ecco le perle nascoste di Roma che puoi visitare solo nei prossimi week-end.

Per rilassarsi nel verde

Nel corso dei prossimi due weekend (17-18 ottobre e 24-25 ottobre), sarà possibile scoprire alcuni fra i luoghi più belli e meno conosciuti del nostro Paese. Tornano, infatti, le Giornate Fai d’Autunno, con l’apertura di più di 1.000 perle nascoste del patrimonio italiano. Vi abbiamo già raccontato delle dodici visite proposte a Milano (qui l’articolo). Ora è il turno delle aperture previste a Roma.

Due i luoghi suggeriti per chi vuole rilassarsi nel verde. Innanzitutto l’Orto Monastico di San Paolo Fuori le Mura, una gemma solitamente chiusa al pubblico. La visita proposta non è solo una passeggiata botanica e scientifica, ma anche un percorso teologico, filosofico e letterario. Sarà possibile perdersi fra i profumi delle piante officinali, tradizionalmente coltivate dai monaci benedettini. Ma anche ammirare il chiostro del Vassalletto, un gioiello dell’arte medievale.

La seconda proposta è il Semenzaio comunale Di San Sisto Vecchio, progettato nel 1810 per la produzione di piante da destinare ai viali e alle aree verdi di Roma. Nel grande parco vi sono serre, piante provenienti da ogni angolo del mondo e un’arancera in stile neoclassico. Una curiosità: sapevi che proprio qui si coltivano le azalee esposte ogni anno a Trinità dei Monti?

Ecco gli altri luoghi da non perdere

In totale sono cinque le perle nascoste di Roma che puoi visitare solo nei prossimi week-end. Oltre all’Orto Monastico e al Semenzaio, non perderti la Reale Accademia di Spagna. Il complesso sorge nel luogo in cui, secondo la tradizione, fu martirizzato San Pietro. Vi si nasconde un capolavoro barocco: il tempietto del Bramante, costruito nei primi anni del Cinquecento.

Quarta proposta è il Palazzo della Civiltà Italiana, noto anche come Colosseo Quadrato. Oggi sede di Fendi, era stato progettato per l’Esposizione Universale di Roma del 1942. È una vera e propria icona dell’architettura razionale e metafisica del Novecento Romano. Infine, sarà possibile visitare la Nuvola, progettata dallo studio Fuksas e inaugurata nel 2016. Realizzata in fibra di vetro microforata e acciaio, sembra quasi impalpabile e sospesa, proprio come una nuvola. Al suo interno un auditorium di 1850 posti.

Quali di questi luoghi conoscevi già? E quali non vedi l’ora di esplorare?

Consigliati per te