La meringa di mandorle in uno scrigno di frolla e cascata di pinoli

pinoli

La ricetta odierna ci riporta nelle terre dell’entroterra ligure, al confine con la provincia di Piacenza, in Emilia. È un dolce buonissimo farcito da un morbido ripieno al gusto di mandorle che esalta la bontà della frolla. Il tutto, appunto, guarnito da una cascata di pinoli in superficie.

Passiamo a fare la spesa

Ingredienti (per la frolla):

a) 200 gr di farina del tipo 00;

b) 100 gr di burro;

c) 70 gr di zucchero;

d) 50 gr di fecola di patata;

e) 2 tuorli di uova fresche;

f) 1 cucchiaio di marsala;

g) un pizzico di sale.

Ingredienti (per la crema del ripieno):

a) 70 gr di mandorle dolci e pelate;

b) 30 gr di mandorle amare e pelate (se non riusciamo a trovarle possiamo usare quelle dolci in sostituzione, e fare 100 gr complessivi);

c) 3 albumi di uova fresche;

d) 200 gr di pinoli;

e) un pizzico di bicarbonato;

f) zucchero a velo q.b.

La meringa di mandorle in uno scrigno di frolla e cascata pinoli

Partiamo anzitutto ricavandoci la nostra pasta frolla. Su una spianatoia, disponiamo, a fontana,  farina e fecola setacciata, lo zucchero e il sale. Aggiungiamo il burro tagliato a tocchetti e temperatura ambiente. Poi aggiungiamo i tuorli delle uova, il marsala ed iniziamo a lavorare gli ingredienti con le mani, fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo.

Avvolgiamolo in pellicola per alimenti  e riponiamo in frigo a riposare  per un’ ora. Trascorso questo tempo, recuperiamo la frolla, la infariniamo leggermente e la stendiamo con un mattarello. Ne mettiamo da parte giusto una piccola quantità, per le strisce finali del dolce. Il resto invece lo disponiamo su una tortiera di 20-24 cm circa, precedentemente imburrata e infarinata. La facciamo ben aderire al fondo e la bucherelliamo con una forchetta.

Prepariamo il ripieno della nostra torta

Passiamo a preparare  il ripieno della pinolata. Tostiamo anzitutto le mandorle in forno per qualche minuto. Poi le tiriamo fuori dal forno e quando saranno fredde le versiamo  nel mixer insieme a 1, 2 cucchiai di zucchero; le tritiamo finemente.

A parte, in una ciotola, montiamo a neve i tuorli delle uova, aggiungendo un pizzico di bicarbonato. Poi, un po’ per volta, aggiungiamo anche lo zucchero, fino ad ottenere una meringa. Quando la consistenza di quest’ultima risulterà perfetta, iniziamo a inglobare anche le mandorle tritate. Per la buona riuscita di quest’ultima fase sarà importante procedere con delicatezza per non smontare il composto.

Pronti per infornare la nostra pinolata ligure

A questo punto versiamo il nostro composto nella tortiera e lo livelliamo con un spatola. Sopra il composto adageremo delle strisce nei due versi, ed infine versiamo la cascata di pinoli sulla sua superficie. Siamo pronti per infornare la meringa di mandorle in uno scrigno di frolla e cascata di pinoli. È il dolce  ligure perfetto per le feste.

A questo punto poniamo il dolce in forno preriscaldato  a 180°,per circa tre quarti d’ora. A torta già pronta e raffreddata, spolveriamo con lo zucchero a velo e serviamo. Possiamo servire la meringa di mandorle in uno scrigno di frolla e cascata di pinoli. È il dolce ligure perfetto per le feste che lascerà tutti a bocca aperta.

Infine, in quest’articolo illustriamo la ricetta della crostata di mele secondo i consigli della nonna.

Consigliati per te