l toast in carrozza per una cena veloce e da leccarsi i baffi

toast, alimentare

Ci sono alcune sere in cui non si ha tempo e voglia di cucinare. Oppure non si ha nulla in dispensa ma è troppo tardi e il supermercato ha già chiuso.

A quel punto si apre la credenza e si trova il classico pacco di toast quasi come fosse un salvavita… e si accende in mente una lampadina.

Poi si apre il frigo e si trova quel prosciutto cotto prossimo alla scadenza e il formaggio a pasta fusa che non manca mai. Ah e in fondo al frigo, nascoste e quasi dimenticate, spuntano delle uova da consumare entro pochi giorni.

Ed ecco che con questi quattro ingredienti possiamo preparare una cena super.

I toast in carrozza per una cena veloce e da leccarsi i baffi sono quanto di più semplice sia mai stato ideato in cucina.

Ingredienti e quantità

Per quattro toast prendiamo innanzitutto otto fette di pancarré. A proposito del ripieno servono 150 grammi di prosciutto cotto, quattro fette di formaggio a pasta fusa, tipo sottilette, due uova, pangrattato, sale e pepe q.b.. Per la frittura è meglio utilizzare l’olio di semi (per le quantità basta andare ad occhio).

Le sottilette possono essere sostituite da un altro tipo di formaggio a pasta filata come il galbanino. Si sconsiglia di utilizzare la mozzarella per questo tipo di ricetta perché potrebbe gettare troppa acqua durante la frittura e compromettere il risultato finale.

Procedimento per realizzare i toast in carrozza

Per prima cosa riempiamo i nostri toast con prosciutto e formaggio e “chiudiamoli” bene ai lati in modo da evitarne la fuoriuscita. Passiamoli prima nelle uova sbattute con sale e pepe e poi nel pangrattato. Si può ripetere questo doppio passaggio nelle uova e nel pangrattato per due volte in modo da ottenere una panatura più consistente.

Infine, friggere nell’olio di semi finché il toast non appare dorato e ben fritto.

Asciugare con della carta assorbente e servire ben caldi.

l toast in carrozza per una cena veloce e da leccarsi i baffi sono la soluzione perfetta quando non si ha tempo (e voglia) di cucinare.

Consigliati per te