In una Borsa bugiarda sul risultato finale 2 titoli in particolare mettono a segno un goal totalmente inaspettato

Borsa

Nella prima seduta della settimana tutte le Borse europee hanno chiuso in rialzo ad eccezione di Piazza Affari, ma il risultato è ingannevole. Infatti oggi hanno pesato sulle Borse due importanti fattori.

In Europa alcuni listini del Vecchio Continente erano chiusi in occasione della festa di Pentecoste. Tra questi la Borsa tedesca e quella svizzera. A seguito di queste due assenze di peso, i volumi sui mercati azionari sono stati ridotti.

Questo però non ha impedito alla Borsa di Parigi di chiudere in rialzo dello 0,3%. Mentre la Borsa di Londra ha terminato con un guadagno di quasi lo 0,5%. L’indice Euro Stoxx 50 è salito di oltre lo 0,6%.

In una Borsa bugiarda sul risultato finale 2 titoli in particolare mettono a segno un goal totalmente inaspettato

Ha invece ceduto terreno Piazza Affari. Il Ftse Mib (INDEX:FTSEMIB) ha chiuso in calo dello 0,3% terminando a 24.891 punti. Ma questo risultato non dice tutta la verità.

Lo stacco delle cedole dei dividendi di una ventina di titoli ha pesato oggi sul listino milanese. Gli Analisti di ProiezionidiBorsa hanno calcolato che questo stacco abbia inciso negativamente per uno 0,8%. Quindi, in realtà, senza distribuzione delle cedole, oggi il nostro listino avrebbe guadagnato circa mezzo punto percentuale.

Tra le blue chip sono tornati a correre i titoli bancari e in particolare BPER Banca e Banco BPM. Le due banche sono da mesi al centro delle indiscrezioni di un possibile matrimonio alla pari. Quando degli eventi fanno riprendere forza a queste voci i prezzi dei titoli si impennano. Così oggi BPER ha guadagnato il 4,3% e Banco BPM l’1,6%.

Ma in una Borsa bugiarda sul risultato finale 2 titoli in particolare mettono a segno un goal totalmente inaspettato. Con la fine del campionato di calcio Juve e Roma hanno raggiunto sul filo di lana due traguardi inattesi.

La Juve ha conquistato il diritto a partecipare alla Champions anche nel prossimo anno. Un risultato che porta notevoli benefici ai conti della società. La Roma potrà partecipare alle qualificazioni per la Conference League, la terza competizione europea per club, dopo Champions League ed Europa League. Anche in questo caso, la partecipazione alla competizione potrà portare una boccata d’ossigeno ai conti della società giallorossa. Non a caso la Roma oggi ha guadagnato il 6,3% e la Juve l’1,6%.

Approfondimento
Questa l’analisi multidays e il punto sui mercati internazionali dell’Ufficio Studi di ProiezionidiBorsa.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te