Il rimedio della nonna per combattere i sintomi dell’influenza e il raffreddore

suffumigi

Oggi vi facciamo conoscere il rimedio della nonna per combattere i sintomi dell’influenza e il raffreddore. Infatti, arrivato l’autunno, iniziamo tutti a temere i sintomi portati dalla brutta stagione. Naso che cola, raffreddore, congestione.

Se c’è chi non si riesce a staccare dal suo spray nasale, c’è invece chi preferisce affidarsi ai rimedi casalinghi. Ecco il rimedio della nonna per combattere i sintomi dell’influenza e il raffreddore.

I suffumigi

I suffumigi sono un rimedio casalingo per liberare le vie nasali. Si affidano infatti all’azione del vapore acqueo che purifica le nostre vie aeree e scioglie il muco. Prepararli è facilissimo.

Basta, infatti, semplicemente far bollire abbondante acqua in una pentola. Dopodiché non resta che munirsi di asciugamano e porlo sulla nostra testa.

Per fare i suffumigi dobbiamo, infatti, porre il nostro viso sopra la pentola, in modo da essere in corrispondenza col flusso di vapore.

Non resta che respirare a fondo, con naso e bocca, per qualche minuto. L’asciugamano impedirà al vapore di disperdersi e creerà una sorta di camera chiusa.

Attenzione però! L’alto calore dell’acqua rende questo metodo pericoloso per i bambini lasciati soli.

Ovviamente, inoltre, questo è un rimedio casalingo tradizionale che non si sostituisce al medico. Per casi di influenza, congestione, tosse, ma di gola e raffreddore è sempre bene consultare un professionista.

Aggiungere all’acqua ulteriori ingredienti

I suffimigi sono già molto utili nella loro forma più semplice. Se, però, vogliamo aumentare la loro efficacia o abbiamo bisogni particolari possiamo aggiungere all’acqua degli ingredienti.

L’aggiunta di camomilla renderà l’azione più lenitiva e, perché no, potremo bere l’acqua, una volta tiepida, come tisana.

Effetto simile dà la malva, nota per le sue proprietà disinfiammanti.

È possibile inoltre aggiungere oli essenziali specifici per congestione e malattie respiratorie. Qualche goccia di eucalipto e tea tree oil sono, infatti, l’ideale per i sintomi particolarmente ostici.

Come abbiamo già scritto in un articolo dedicato all’argomento, bisogna assolutamente evitare, però, di usare gli oli alla menta per i bambini. Questi possono, infatti, ottenere l’effetto opposto di quello che desideriamo e occludere le vie respiratorie dei più piccoli.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te