Il dessert cremoso dell’autunno leggero come una nuvola e pronto in pochi minuti

autunno

Sembra incredibile, ma per preparare il dessert di oggi sono sufficienti solo due ingredienti. Questo pone il presupposto per un dolce davvero salutare perfetto anche in caso di dieta. Tanto più che fra i due ingredienti non compaiono burro o farina. In questo caso il protagonista è il frutto più dolce dell’autunno, il cachi. Grazie a lui realizzeremo il dessert cremoso dell’autunno leggero come una nuvola e pronto in pochi minuti. Dopotutto, la sua naturale dolcezza di presta perfettamente alla preparazione dei dessert. Infatti, avevamo già visto come trasformarli in una deliziosa crostata contro l’invecchiamento davvero da leccarsi i baffi. Eh sì, perché secondo gli esperti il cachi avrebbe anche proprietà benefiche per il corpo, tra cui il contrasto dell’invecchiamento. Non solo, ma alcuni studi suggeriscono che il cachi possa esercitare un’azione antitumorale.

Ingredienti

  • 40 g cacao amaro in polvere;
  • 700 g cachi maturi;
  • granella di mandorle q.b.

Il dessert cremoso dell’autunno leggero come una nuvola e pronto in pochi minuti

Per prima cosa, rimuoviamo il picciolo dei cachi e sbucciamoli. Con un cucchiaio verifichiamo che non ci siano semi e poi trasferiamo la polpa nel mixer. Assicuriamoci anche che i cachi siano sufficientemente maturi e quindi dolci. Questo perché in caso contrario, potrebbe essere necessario aggiungere dello zucchero.

Aggiungiamo direttamente anche il cacao e frulliamo fino a far amalgamare perfettamente i due ingredienti. Il risultato dovrebbe essere una crema completamente liscia. Adesso prendiamo degli stampini in alluminio lavabili, perfetti per i budini. Versiamoci dentro il composto riempiendoli sino all’orlo. Con le dosi indicate dovremmo riuscire a riempire circa quattro stampini. Quindi ecco che in pochi minuti abbiamo realizzato un dolce davvero gustoso e originale, anche evitando di sporcare la cucina.

Copriamo i budini con la pellicola e mettiamoli in frigo a riposare per circa 8 ore. Per farli solidificare più in fretta, posizioniamoli nella zona più fredda del frigo.

Una volta che i nostri budini saranno sufficientemente compatti, possiamo servirli. Capovolgiamo gli stampini su un piattino e agitiamolo sinché il budino non scivola fuori. Adesso è arrivato il momento di decorare e aggiungere qualche sapore. Possiamo cominciare con una generosa spolverata di cacao, magari unito alla cannella. Consigliamo comunque di unire un elemento croccante come la granella di mandorle. Oltretutto la frutta secca si combina alla perfezione col cacao. Godiamoci i nostri budini anche fino a tre giorni dopo la preparazione, basterà conservarli in frigo.

Approfondimento

Il dolce soffice e senza burro perfetto per una colazione della domenica gustosa e leggera

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te