I segreti per preparare dei fiori di zucca ripieni e gratinati da leccarsi i baffi

verdura

I fiori di zucca, ormai, si trovano in commercio anche nelle stagioni più fredde. Questo perché vengono coltivati in serra. Per tanti amanti della gustosa verdura, vuol dire poterli preparare in ogni momento dell’anno. Il loro sapore non è lo stesso di quelli coltivati in primavera ed estate. Come spesso accade per la verdura e la frutta che non beneficiano della luce del sole.

Per questa ragione, per dare loro un tocco in più, possiamo decidere di farcirli con un ingrediente più saporito. I fiori di zucca ripieni, normalmente, sono associati a un formaggio dal gusto meno invadente, come la ricotta. Quello che suggeriamo oggi è di provare a riempirli con della scamorza, preferibilmente affumicata.

Questo tipo di formaggio vaccino a pasta filata può essere affumicato in diverse maniere. La stessa consistenza della pasta può variare da regione a regione. Se ne trovano di molti tipi, e il gusto dell’affumicatura può essere anche molto forte. Per la scelta del piatto in questione, chiaramente, dipende dal gusto dei nostri commensali. Se apprezzano un sapore più marcato possiamo anche privilegiare una scamorza affumicata di bufala.

I segreti per preparare dei fiori di zucca ripieni e gratinati da leccarsi i baffi

La ricetta che proponiamo è per quattro persone. Calcolando tre fiori per ciascuno, possiamo prenderne circa una quindicina. Dobbiamo togliere loro il pistillo, lavarli velocemente in acqua corrente e metterli ad asciugare su carta assorbente. Intanto sbattiamo un uovo e aggiungiamo, a piacere, della noce moscata. Possiamo mettere anche una goccia di latte per rendere più liquido il composto. Prepariamo un piatto con dell’abbondante pangrattato e iniziamo a tagliare a dadini la nostra scamorza. Poi prendiamo una teglia da forno, versiamo dell’olio e ne cospargiamo tutta la superficie.

Una volta che i fiori sono asciutti, li apriamo delicatamente e li riempiamo con la scamorza. Dopodiché li passiamo a uno a uno nell’uovo e, successivamente, nel pangrattato. Poi li adageremo nella teglia. Eseguiamo con attenzione sia la farcitura che l’impanatura.

Quando i nostri fiori di zucca sono tutti disposti e pronti per essere infornati, possiamo prendere una grattugia e coprirli con del parmigiano. Per gli amanti dei sapori forti e mercati, possiamo decidere di utilizzare un altro tipo di formaggio di pasta dura. Da scegliere tra il classico pecorino romano o un pecorino Gavoi, per dargli un gusto un pochino più piccante.

Infine, inforniamo a una temperatura di 180 gradi per una quindicina di minuti circa. Gli ultimi dei quali con la funzione grill. Ecco, dunque, i segreti per preparare dei fiori di zucca ripieni e gratinati da leccarsi i baffi anche nelle stagioni fredde. Il risultato finale sarà un crogiuolo di odori e sapori che tutti i commensali apprezzeranno.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te