I metodi garantiti per essere più produttivi in tutto

stress

Come essere più produttivi? Come migliorare nell’aspetto più importante del lavoro, cioè la produttività?Ci sono delle azioni specifiche da fare? Certamente sì. Basta pensarci un attimo. Oppure leggere i pochi paragrafi che seguono. Dove vi mostreremo i metodi garantiti per essere più produttivi in tutto.

Prendete ispirazione da chi è diverso da voi. Sembra controintuitivo, ma invece è davvero importante. Le differenze di opinione aiutano. Ampliano la mente. E permettono di avere altri punti di vista su un argomento. Non solo, ma permettono di superare un noto bias cognitivo. Cioè un difetto, ormai confermato da tempo dalla ricerca scientifica. In altre parole il bias della conferma. per cui diamo più valore a chi dice le stesse cose che pensiamo o crediamo noi. Invece bisogna ampliare il proprio spettro di conoscenza. E per farlo la scelta migliore è di osservare, e lasciarsi ispirare, da chi è diverso da voi.

Calcolate bene i tempi su tutto. Questo è essenziale, nonché facilmente intuitivo. Quanto vi porterà via quel determinato compito? Se non lo sapete prima, è probabile, anzi sicuro, che vi porterà via più tempo. Invece, se lo calcolate ex ante, probabilmente lo finirete in tempo E magari avrete un momento extra per rilassarvi. O per essere più produttivo iniziando un altro compito. Che avrete già calcolato in anticipo come tempistica d’esecuzione, ovviamente.

Muoversi, perché il movimento rende più efficienti. Non ci credete? Parecchi studi hanno mostrato come periodi di lavoro brevi, intervallati da periodi di sosta, alzandosi dal posto di lavoro, aumentino la produttività. In America dicono che si produce di più se si lavora da 15 a 45 minuti. E poi si fa una pausa da 5 a 15 minuti. Ovviamente alzandosi ed andando a farsi un caffè. O magari scambiando qualche parola con un collega. Vedi il primo punto.

I metodi garantiti per essere più produttivi in tutto

Eliminate lo stress. Sarebbe il punto nodale. Non è certamente facile. Ma sarebbe davvero la panacea verso una produttività realmente migliorata. Non ci credete. E invece è davvero così. Pensate se poteste sempre lavorare senza preoccupazioni. Quanto sareste più produttivi? Parecchio, vero? Dite che non è possibile? E invece sì. Volere è potere, dice un vecchio detto. E i detti hanno sempre un fondamento di verità da cui nascono.

Fate una cosa alla volta. Decisamente importante. Il multitasking non fa per noi esseri umani. Ma non fa neanche per qualunque organismo superiore. Anzi, non fa per nessuno. Bisogna fare una sola cosa alla volta. E farla bene, facendo solo quella. Mangiare e leggere non vanno d’accordo, checché se ne pensi. Se vi sbriciolate addosso qualcosa, interrompete la lettura. E dovete riprenderla, riconcentrandovi. Solo per fare un esempio. Fate solo una cosa alla volta. E fatela al meglio. Sarete sicuramente più produttivi.

Usate i social solo ad orari stabiliti. Difficile, ma sarebbe il giro di volta. I social sono la distrazione maggiore del 21° secolo. Usarli solo in certi momenti, deputati solo a quello, vi permetterebbe di essere più produttivi negli altri. pensateci bene, perché è davvero così.

Infine, fate pause ad intervalli fissi. Riprende in parte il terzo punto. Ed ha anche un nome. Si chiama tecnica del pomodoro, e fu sviluppata sul finire degli anni ’80 del ‘900. Consiste nel lavorare 25 minuti e prendersi qualche minuto di pausa. Facendosi aiutare da un timer da cucina. Che per l’ideatore aveva la forma di un pomodoro, da cui il nome. Oggi esistono app ed estensioni dei più noti browser per implementarla. E così aiutare chi lavora costantemente davanti ad uno schermo. Come chi sta scrivendo, per esempio.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te