I conti deposito con i rendimenti più alti

conto

I conti deposito sono dei conti su cui andate a versare dei soldi che potranno essere vincolati o meno per un determinato periodo di tempo. A fronte di questo deposito che voi fate, otterrete dei rendimenti garantiti. Esatto, rendimenti garantiti. Proprio perché fino a 100.000 euro i conti deposito sono garantiti da un fondo interbancario. Il FITD, per l’esattezza. Per tutte quelle banche che vi aderiscono, ovviamente. Ma quali sono i conti deposito con i rendimenti più alti? Lo vedremo tra poco.

Come funzionano questi conti deposito? Più aumenta il periodo in cui teniamo i nostri soldi su questi conti deposito, più i rendimenti che ci riconosce la banca aumentano. Se poi i nostri soldi sono anche vincolati, cioè non li possiamo riprendere prima del periodo di vincolo scelto, i tassi sono ancora più alti. Quindi, con rendimenti garantiti ci si può piazzare tutto il capitale? Assolutamente no. I conti deposito sono un ottimo strumento per diversificare il proprio portafoglio di investimenti. Non per metterci tutti i vostri soldi. Cosa che non dovreste mai fare in un solo strumento.

Avete delle somme che oggi non vi servono, ma che potrebbero servirvi nell’arco di 2-3 anni? Allora investire questi soldi in un conto deposito può essere la scelta giusta per fargli guadagnare qualcosina. E soprattutto non lasciarli svalutare dell’inflazione. Se volete investire i vostri soldi per un lasso di tempo maggiore di 2-3 anni, allora dovete scegliere altri strumenti. Azionario, obbligazionario, materie prime, immobiliare, quello che vi pare. Ma comunque dovrete diversificare in altro modo.

I conti deposito con i rendimenti più alti

Quali sono i migliori conti deposito disponibili in questo momento sul mercato? A 3 mesi interessante Banca Ifis con Rendimax. Che propone lo 0,24%. Non svincolabile, su cui si paga l’imposta di bollo. Che di fatto dovrebbe essere chiamata con il termine più corretto. Cioè patrimoniale o, meglio, prelievo forzoso. Buono anche Igea Banca, con lo 0,29%. In questo caso la banca si fa carico dell’imposta di bollo. Ma non è svincolabile. E poi, migliore di tutti, troviamo IBL Banca e Crédit Agricole, con un tasso dello 0,35%. Entrambi non svincolabili.

A 6 mesi ancora IBL Banca propone un tasso netto dello 0,46%. Il conto non è svincolabile. Widiba propone un tasso netto dello 0,91%, svincolabile. Al top a 6 mesi c’è Banca Carige con il suo Carige Rendi Oltre. Che assicura l’1,28% netto. A 1 anno Banca di Arborea, una BCC, offre lo 0,87% svincolabile. Ma si paga il bollo. Poi ci sono Igea Banca e GBM Banca, entrambe con lo 0,96% netto. Conti svincolabili, su cui non si paga neanche l’imposta di bollo. Al top abbiamo Extra Banca, con il suo Extra Click, che paga lo 0,99% annuo. Svincolabile, senza l’imposta di bollo.

Sui 18 mesi Rendimax First, sempre di Banca Ifis. Non svincolabile, con liquidazione però degli interessi anticipata, e su cui si paga l’imposta di bollo. In questo caso assicura l’1,021%. Poi c’è Banca Ifis, con Rendimax Top, che assicura l’1,095%. La liquidazione degli interessi è posticipata alla chiusura del vincolo, e si paga normalmente il bollo. Al top Idea Banca, GBM banca ed Extra Banca. Che assicurano sul 18 mesi un interesse netto pari all 1,18%. Con tutte e tre le banche non si paga l’imposta di bollo. Ma fate attenzione. Con Extrabanca la somma non è svincolabile, mentre con le altre due sì.

Cosa c’è sopra dai 2 anni in su?

Sui 24 mesi Banca Ifis con Rendimax Top. Rendimenti pari all’1,28% su un conto deposito non svincolabile, su cui si paga anche l’imposta di bollo. Poi c’è GBM Banca, con un tasso netto dell’1,40% svincolabile, e non ci si paga l’imposta di bollo. In cima ancora Igea Banca, con un tasso netto dell’1,48% svincolabile e senza imposta di bollo. A 30 mesi Vivi Banca, con Vivi Conto Plus, che assicura lo 0,68%, è un conto svincolabile, e ci si paga il bollo. Poi c’è Banca Sistema con Sì Conto Deposito, che paga un tasso netto dell’1,036%, svincolabile, e su cui non si paga l’imposta di bollo. in cima a tutti Vivi Banca, con Vivi Conto Extra. Tasso dell’1,058% non svincolabile, su cui si paga l’imposta di bollo.

A 36 mesi si inizia con ExtraBanca, con il suo Conto Extra Click. Paga un interesse netto dell’1,406%. Il conto è svincolabile, e la banca si fa anche carico dell’imposta di bollo. Poi Banca Ifis, con Rendimax Top. Che paga l’1,465%. Il conto non è svincolabile e si paga l’imposta di bollo. Al top  GBM Banca con l’1,48%. Un conto svincolabile e nel quale non si paga l’imposta di bollo.

Consigliati per te