Giovanni D’Antonio pronto ad incantare Mattarella e Franceschini domani a Procida, chi è il giovane relatore

Mattarella

Il fatto che fosse un giovanissimo di appena 18 anni a donare una lectio magistralis sulla Speranza ha sorpreso un po’ tutti. Non si tratta «del figlio di», né del preferito dagli organizzatori. Giovanni D’Antonio è stato scelto per le sue competenze che superano la sua giovane età. Simbolo della tenacia del Mezzogiorno, del riscatto di una terra che quasi mai è finita sulle prime pagine dei giornali per notizie di distinguo. L’enfant prodige vive a San Gennaro Vesuviano in provincia di Napoli e studia al Liceo Scientifico Torricelli di Somma Vesuviana.

Campione di Filosofia

Giovanni d’Antonio è medaglia d’oro alle Olimpiadi di Filosofia d’Europa ed è quarto nella competizione mondiale. Un orgoglio per il sindaco del suo paese, Salvatore Di Sarno e per il Dirigente scolastico del Liceo che frequenta, Anna Giugliano. Le competizioni in cui ha raggiunto la vetta, sono state disputate in lingua inglese. Intelligenza brillante e acuta ma anche impegno e studio intenso e costante. Giovanni parlerà domani a Procida dinanzi al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, al Ministro della Cultura Dario Franceschini, al sindaco di Procida Dino Ambrosini. Avrà inoltre di fronte anche il Governatore della Campania Vincenzo De Luca. Giusto per snocciolare qualche nome della cerimonia istituzionale che avrà luogo tra poche ore per tagliare il nastro su Procida Capitale della Cultura 2022.

Stati Uniti all’assalto

Dall’altra parte dell’oceano non è sfuggito il talento del ragazzino. Perciò gli States hanno puntato sulla giovane leva. Così Giovanni D’Antonio pronto ad incantare Mattarella e Franceschini ha già stupito altri Continenti e altre grandi Città. Ed è già gara tra Harvard, Yale e Princenton per aggiudicarsi l’iscrizione di Giovanni. Sarà lui a scegliere tra i tre prestigiosi Atenei con l’entusiasmo di un ragazzino e la solidità intellettiva di uno studioso. Tutt’altro che fermo a festeggiare, d’Antonio guarda avanti. Per lui il viaggio è solo all’inizio e tutto davanti a sé è una strada in salita, consapevole che nello studio o si avanza o si arretra. Fermarsi troppo ad autocompiacersi significa smettere di crescere in conoscenza.

Giovanni D’Antonio pronto ad incantare Mattarella e Franceschini domani a Procida, chi è il giovane relatore

La notizia ci piace e ci inorgoglisce. Un esempio di come ci si possa distinguere a prescindere dal contesto geografico d’appartenenza. E ciò porta alla mente una delle frasi più celebri di John Fitzgerald Kennedy: «Non chiederti cosa può fare il tuo Paese per te, chiediti cosa puoi fare tu per il tuo Paese». Così il giovane campione di Filosofia diventa motivo di orgoglio per il suo paese e porta il nome di San Gennaro Vesuviano al Nord e addirittura oltre oceano.

Lettura consigliata

Procida Capitale della Cultura 2022, l’isola condanna l’invasione dell’Ucraina, l’intervista al sindaco Ambrosino

Consigliati per te