Ecco perché starebbero tutti aspettando l’arrivo sul mercato di questi materiali innovativi per la pulizia della cucina

cucina

Da sempre noi italiani siamo conosciuti come un popolo di santi, poeti e marinai. Poi qualcuno aggiunse anche di cuochi e calciatori. Negli ultimi anni ci stiamo segnalando anche nella ricerca medico-scientifica e in quella fisica e chimica. Siamo diventati a tutti gli effetti un popolo di tuttofare, tanto che le ultimissime statistiche dicono che ci sono in giro per il Mondo 22 milioni di italiani a prestare la loro manodopera. Eclatante, giusta per fare un esempio il caso della Brexit, quando gli inglesi si accorsero che avrebbero potuto perdere migliaia di “cervelli” italiani.

E un altro ramo in cui ci siamo ampiamente guadagnati fama in tutto il Mondo è quello delle cucine. Ancora oggi i vip amano arredare le proprie sontuosissime ville con il meraviglioso design delle cucine italiane. E attenzione che, ancora una volta, dall’Italia potrebbero arrivare delle sorprese. Ecco perché starebbero tutti aspettando l’arrivo sul mercato di questi materiali innovativi per la pulizia della cucina.

Si chiamano materiali autopulenti

Diciamoci pure la verità: chissà quante volte avremmo voluto acquistare un robot in grado di fare tutte le pulizie di casa. In modo particolare quelle della cucina, soprattutto se in famiglia siamo in tanti. Ebbene, stanno uscendo sul mercato dei cosiddetti materiali “autopulenti”. Non solo detergenti e detersivi di ultimissima generazione, ma anche materiali e superfici in grado di pulirsi da sole. Potrebbe sembrare fantascienza, eppure sta diventando realtà.

Ecco perché starebbero tutti aspettando l’arrivo sul mercato di questi materiali innovativi per la pulizia della cucina

Incredibili e recenti scoperte nell’ambito della nanotecnologia avrebbero portato alla nascita di materiali innovativi e a basso impatto ambientale. Parliamo tecnicamente di piani cucina, vetri e superfici, in grado di auto-pulirsi grazie all’aiuto dei raggi solari. Dai vetri autopulenti, già presenti sul mercato e in grado di igienizzarsi con i raggi UV fino a determinate superfici in grado di auto sanificarsi. E, ci riferiamo a materiali costruiti con titanio e carbonio, che, una volta a contatto con la luce del sole, innescherebbero dei processi di pulizia e igienizzazione.

Nell’attesa ecco anche dei detergenti

In attesa che queste nuove tecnologie invadano i mercati a prezzi contenuti e accessibili a tutti, attenzione ai trattamenti professionali. Esistono infatti già dei prodotti, soprattutto liquidi, in grado di assorbire la luce, trasformandola in un agente chimico che aggredisce:

  • macchie e sporco;
  • odori e muffe;
  • batteri e acari.

Insomma, il futuro non tanto lontano, potrebbe riservarci davvero delle piacevoli sorprese anche nelle tanto odiate pulizie di casa e in particolare delle cucine.

Approfondimento

Per evitare spiacevoli problemi di salute ecco cosa non dovremmo mai lasciare sul comodino alla sera

Consigliati per te