Dovremmo sempre disattivare questa funzione sul cellulare se non vogliamo che altri ci spiino

smartphone

Nell’ultimo ventennio la privacy è diventata un argomento davvero importate e fortemente dibattuto. Con l’avvento di internet, infatti, è seriamente complicato proteggere il proprio privato. Soprattutto perché è facile che qualcuno riesca ad entrare nei nostri account privati, leggendo le nostre informazioni. Questo può succede anche su una delle applicazioni di messaggistica più famose e scaricate al mondo. Infatti, dovremmo sempre disattivare questa funzione sul cellulare se non vogliamo che altri ci spiino. Ecco a cosa dobbiamo stare attenti.

Le app scaricate sul nostro smartphone

La prima cosa a cui dobbiamo stare attenti è il numero di app presenti sul nostro cellulare. Ci sono delle applicazioni, infatti, che registrano l’attività svolta sul telefono senza il consenso del proprietario. Stiamo parlando ovviamente di app legali, che hanno queste funzioni per uno scopo ben preciso. Si tratta per lo più di quelle che fanno parte della famiglia del parental control. Solitamente sono installate sui cellulari dei genitori per monitorare le attività su internet dei propri figli. Ma non è detto che un conoscitore della tecnologia non riesca a sfruttarle per scopi decisamente meno nobili e riesca a installarle nel cellulare di una vittima.

Come capire se l’app di parental control viene usata per altri fini

Se dovessimo essere noi i malcapitati, ciò che dobbiamo fare, è andare immediatamente su Impostazioni. Se si ha un Android, dovremo scegliere l’opzione “Sicurezza”, e poi “Amministra dispositivo”. Ora dovremo consultare la lista che ci appare davanti, controllando tutte le app che abbiamo scaricato. Se dovessimo trovarne una di parental control, dovremo assicurarci che sia disattivata. Qualora invece ci rendessimo conto che l’app è attiva, dovremmo sempre disattivare questa funzione sul cellulare se non vogliamo che altri ci spiino. Stessa cosa vale per gli iPhone, dove però dovremo scegliere “Voci Generali” e poi “Gestione dispositivo” per controllare che questa funzione dell’app non sia attiva.

 

Approfondimento 

WhatsApp da questo mese cambierà le sue funzioni, ecco cosa devono aspettarsi gli utenti

Consigliati per te